31-08-2019

Nel corso dei controlli stradali, i risultati dell’etilometro che attestano la quantità di alcool presente nel sangue possono essere invalidati a causa delle irregolarità verificatesi nell’accertamento condotto dalle autorità competenti con l’alcoltest.

Argomenti: # # #

Accertamento Alcoltest: quando l’etilometro non è affidabile ?

Se nel corso di un controllo stradale è stata rilevata una quantità di alcol rilevante nel tuo sangue ma non sono state adempiute le formalità necessarie per la validità delle operazioni di accertamento, puoi rivolgerti – compilando la richiesta di contatto qui sotto – ad AvvocatoPenalistaH24.it che vanta nel suo team un competente avvocato per accertamento alcoltest.

Hai Domande? RICHIEDI SUBITO UNA CONSULENZA

COME VENGONO CONDOTTI GLI ACCERTAMENTI CON L’ALCOLTEST?

Lo strumento tramite il quale le autorità competenti, durante i controlli stradali, accertano il tasso alcolemico dei conducenti di veicoli, è il c.d. etilometro, in grado di determinare la quantità di alcol presente nel sangue. Il controllo tramite etilometro viene effettuato due volte, a distanza di cinque minuti l’una dall’altra.

Capita che nel corso dei controlli stradali, l’alcoltest venga effettuato con strumenti non proprio affidabili, il che consente di mettere in discussione gli esiti dell’accertamento tramite la produzione in giudizio di prove contrarie.

Ma non è possibile contestare a priori l’efficacia dell’etilometro, ma soltanto obiettarne gli esiti in presenza di alcune specifiche circostanze invalidanti. 

IL CASO SPECIFICO. Con la sentenza n. 25132/2019 la Suprema Corte si è pronunciata su un ricorso proposto avverso una sentenza di condanna della Corte di appello per il reato di guida in stato di ebbrezza, avente ad oggetto principalmente i due seguenti motivi relativi alla nullità dell’accertamento condotto con l’alcoltest:

-) violazione della disposizione di cui all’art. 379 D.P.R. n. 495 del 1992, secondo cui “La concentrazione di cui al comma 1 dovrà risultare da almeno due determinazioni concordanti effettuate ad un intervallo di tempo di 5 minuti”: infatti, il primo accertamento aveva lo scontrino n. 873 e il secondo n. 875, e  la mancanza della misurazione n. 874 non consentiva di stabilire se essa concordasse con una delle due;

-) la questione di legittimità costituzionale dell’art. 186, comma 2, C.d.S. per violazione degli artt. 3 e 24 Cost., nella parte in cui non pone a carico dell’organo accertatore l’onere di provare la funzionalità delle apparecchiature impiegate per la rilevazione dello stato etilico. Alla luce della sentenza n. 113 del 2015 della Corte costituzionale, di dichiarazione di illegittimità costituzionale dell’art. 45, comma 6, C.d.S., nella parte in cui prevede l’esigenza di verifiche periodiche delle apparecchiature destinate al controllo dei limiti di velocità, in quanto la funzionalità delle apparecchiature doveva essere dimostrata dagli agenti accertatori.

Quanto al primo motivo, la Corte di Cassazione lo ritiene infondato poiché dalla ratio della disposizione dell’art. 379 del Regolamento al codice della strada, secondo cui ai fini dell’accertamento del reato di guida in stato di ebbrezza alcolica, in tutte le ipotesi previste dall’art. 186 cod. strada, il distacco temporale di cinque minuti che deve intercorrere tra la prima e la seconda prova spirometrica deve essere interpretato come intervallo minimo volto a monitorare la curva alcolemica e finalizzato ad evitare l’esecuzione di due prove troppo ravvicinate.

Nel caso specifico vi erano stati due accertamenti distanziati temporalmente di nove minuti e quindi era ampiamente provata la sussistenza del reato di guida in stato di ebbrezza.

Quanto alla questione di legittimità costituzionale, anche questa veniva valutata infondata poiché l’etilometro con cui era stato condotto l’alcoltest era stato sottoposto a revisione e quindi pienamente funzionante. 

Pertanto, la Corte di Cassazione rigettava il ricorso poiché infondato.

PERCHÉ RIVOLGERSI AD UN AVVOCATO COMPETENTE PER L’ACCERTAMENTO DELL’ALCOLTEST?

Nel corso dei controlli stradali l’acoltest viene eseguito mediante un etilometro non sempre funzionante o la cui funzionalità non è stata controllata o non rispettando le formalità  imposte dalla legge a garanzia del conducente del veicolo, poiché tutto ciò incide sulla validità delle operazioni compiute e degli esiti dell’acoltest, è necessario rivolgersi ad un avvocato per accertamento alcoltest. Per eccepire tali invalidità o l’inefficacia degli accertamenti condotti con l’etilometro, puoi rivolgerti ad AvvocatoPenalistaH24.it compilando la richiesta di contatto qui sotto, un esperto avvocato per accertamento alcoltest ti fornirà la consulenza o l’assistenza legale di cui necessiti.

Hai Domande? RICHIEDI SUBITO UNA CONSULENZA

Chatta subito con noi
WhatsApp Facebook Messenger
oppure compila il form qui di seguito:

    RICHIEDI UNA CONSULENZA

    Nome Completo*
    Email*
    Telefono*
    Oggetto*
    Messaggio
    Dichiaro di aver letto e accettato la Privacy Policy

    0 0 vote
    Punteggio Articolo
    guest
    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments