03-01-2018

Quando e quali sono le conseguenze per coloro i quali pubblicano sui social (e non solo) riprese audio, video e registrazioni.

Argomenti: # # # # # # # # #

Pubblicazione foto su facebook e instagram in maniera fraudolenta diventa reato.

Pubblicazione fraudolenta di foto su facebook o instagram: vietata la diffusione di riprese e registrazioni fraudolente. Se vuoi rivolgerti a noi per una consulenza, clicca qui.

Con la legge nr. 103 del 2017 (legge Orlando) il legislatore ha introdotto un nuova fattispecie di reato prevista dall’art. 617-septies cod. pen.

Infatti incorre nella violazione di tale norma chiunque, con la specifica finalità di arrecare danno all’altrui reputazione o immagine, diffonde con qualsiasi mezzo riprese audio o video, compiute fraudolentemente, incontri privati o registrazioni, pur esse fraudolente, di conversazioni, anche telefoniche o telematiche, svolte riservatamente in sua presenza o alle quali comunque partecipa.

Il delitto è punibile a querela della persona offesa e la violazione del nuovo articolo di legge prevede la punizione del colpevole con la reclusione fino a quattro anni.

Il legislatore ha altresì previsto, di converso, alcune clausole di salvezza.

Infatti, secondo il nuovo articolo, la pubblicazione fraudolenta di foto non è reato quando le immagini, le registrazioni ed i video vengono utilizzati in un procedimento amministrativo o giudiziario ovvero per l’esercizio del diritto di difesa o del diritto di cronaca.

This post is also available in: Spagnolo

Chatta subito con noi
WhatsApp Facebook Messenger
oppure compila il form qui di seguito:

RICHIEDI UNA CONSULENZA

Nome Completo*
Email*
Telefono
Messaggio