25-04-2020

I caratteri della sinteticità e della chiarezza nella redazione del ricorso per Cassazione favoriscono la comprensione dei motivi del ricorso e assicurano un miglior esercizio della funzione giurisdizionale.

Argomenti: #

RICORSO PER CASSAZIONE: IL PROTOCOLLO SU COME SCRIVERE IL RICORSO.

Avvocato Penalista H24  cercherà di seguito di chiarire le  linee guida, individuate d’intesa tra la Corte di Cassazione e il Consiglio Nazionale Forense,  su come scrivere ricorso cassazione.

Vuoi sapere quali tecniche utilizzare nella redazione del ricorso per Cassazione? Hai bisogno di un avvocato per scrivere un ricorso per Cassazione? Vuoi conoscere il Protocollo adottato d’intesa tra la Corte di Cassazione e il Consiglio Nazionale Forense? Se la risposta è positiva, allora leggi questo articolo.

Lo studio legale Avvocato Penalista H24 vanta nel suo organico avvocati  abilitati all’esercizio della professione forense dinanzi alla Corte di Cassazione  e che hanno grande esperienza sul come  scrivere  ricorso Cassazione. Avvocato Penalista H24 si è già occupato della redazione di ricorsi per Cassazione, patrocinando numerosi procedimenti penali dinanzi alla Corte di Cassazione.

Se vuoi essere immediatamente contattato da Avvocato per come scrivere ricorso per cassazione per ricevere degli approfondimenti sul tema, allora scrivici o chiamaci, rispondiamo H24 7 giorni su 7.

Inviaci un messaggio WhatsApp 

Effettua una chiamata Skype

Manda un messaggio su FaceBook

Linea h24 per le urgenze cell. 338 85 15 424 

oppure compila la richiesta di contatto che trovi qui sotto per ricevere assistenza o consulenza legale, sarai subito contattato da un nostro Avvocato Cassazionista per come scrivere ricorso per cassazione.

Chatta subito con noi
WhatsApp | Facebook Messenger | Skype
oppure compila il form qui di seguito:

  • Seguici su:

PERCHÉ NASCE IL PROTOCOLLO D’INTESA PER LA REDAZIONE DEI RICORSI PER CASSAZIONE?

La Corte di Cassazione e il Consiglio Nazionale Forense,  consapevoli della difficoltà nell’esercizio della funzione giurisdizionale dovuta al proliferare di ricorsi per Cassazione sovradimensionati, prolissi che rendono l’atto di difficile comprensione, congiuntamente  hanno elaborato un Protocollo di intesa individuando in tal modo le regole per la redazione del ricorso per Cassazione.

La scrittura chiara e sintetica del ricorso per Cassazione secondo lo schema ed i limiti individuati nel Protocollo favorisce l’esercizio dell’attività giurisdizionale e, in generale, il funzionamento della giustizia.

QUALI SONO I CRITERI DI FORMA DA SEGUIRE PER SCRIVERE UN RICORSO PER CASSAZIONE?

Il Protocollo si preoccupa anche di definire i caratteri e l’impaginazione da utilizzare per scrivere il ricorso per Cassazione che di seguito si riportano:

– utilizzare fogli A4 (anche intestati);

– margine orizzontale sinistro 3,5 cm (di modo da favorire la fascicolazione);

– margine orizzontale destro di almeno 2.5 cm;

– margini verticali 2,5 cm;

– carattere preferibile VERDANA di dimensione di almeno 12 pt e con interlinea di 1,5.

QUAL È LA STRUTTURA CORRETTA PER SCRIVERE IL RICORSO PER CASSAZIONE?

Il ricorso per Cassazione dovrà contenere l’indicazione dei seguenti elementi:

1.  parte ricorrente e difensore;

2.  provvedimento impugnato;

3.  indicazione della norma incriminatrice;

4.  riferimento normativo attinente l’oggetto del ricorso;

5.  esposizione dei motivi (ogni motivo deve essere strutturato in: epigrafe, esposizione e precisazioni);

6.  conclusioni;

7.  indicazione degli atti oggetto delle censure dedotte con i motivi del ricorso;

8.  sottoscrizione;

9.  indice degli allegati.

QUALI I SONO I MOTIVI TASSATIVAMENTE PREVISTI PER IL RICORSO PER CASSAZIONE A PENA DI INAMMISSIBILITÀ?

I motivi del ricorso per Cassazione sono quelli tassativamente previsti a pena di inammissibilità dall’articolo 606 codice di procedura penale e sono:

1.     Esercizio da parte del giudice di una potestà’ riservata dalla legge a organi legislativi o amministrativi o non consentita a pubblici poteri: vizio di eccesso di potere, o anche straripamento di potere, che si verifica quando il giudice ha usurpato un potere amministrativo o ha esercitato un potere non consentito agli organi dello stato;

2.     Inosservanza o erronea applicazione della legge penale o altra norma giuridica della quale si deve tenere conto nell’applicazione della legge penale: errori in iudicando, che si verificano quando il giudice ha qualificato erroneamente il fatto;

3.     Inosservanza delle norme processuali penali stabilite a pena di nullità, inammissibilità, inutilizzabilità, di decadenza: errori in procedendo. Col ricorso per Cassazione non si può rilevare l’inosservanza di norme processuali che diano luogo a mera irregolarità dell’atto;

4.     Mancata assunzione di una prova decisiva, quando la parte ne ha fatto richiesta nel corso dell’istruzione dibattimentale: deve trattarsi di una prova contraria a quella che sia stata ammessa e deve essere una  prova decisiva di cui la parte impugnante deve documentare l’idoneità a determinare la modifica della decisione sottoposta a gravame;

5.     Mancanza/contraddittorietà o manifesta illogicità della motivazione: tale vizio deve, però, risultare dal testo del provvedimento impugnato ovvero,  per il principio di autosufficienza del ricorso in forza del quale  gli atti del processo devono essere indicati specificamente nei motivi di impugnazione, da altri atti del processo indicati nel motivo di gravame.

COME VANNO SCRITTI I MOTIVI DEL RICORSO PER CASSAZIONE?

Ogni motivo deve seguire la seguente struttura:

-) Epigrafe. Ogni motivo deve essere introdotto da un’epigrafe che indichi il vizio dedotto, le norme che si ritengono violate e il riferimento alla fattispecie di cui all’articolo 606 codice procedura penale o ad altre norme;

-) Esposizione. L’esposizione dei motivi deve essere chiara e sintetica, evitando di riprodurre gli atti processuali impugnati essendo sufficiente la specifica indicazione degli stessi, altresì evitando la ripetitiva trascrizione di riferimenti giurisprudenziali;

-) Precisazioni. Al termine di ogni singolo motivo di doglianza occorre indicare, in relazione a quanto esposto, l’oggetto, il contenuto, le implicazioni del vizio dedotto.

In caso di motivi aggiunti, la redazione degli stessi dovrà seguire la struttura appena indicata.

COME SCRIVERE LE CONCLUSIONI DEL RICORSO PER CASSAZIONE?

Il ricorso per cassazione dovrà terminare con le conclusioni, ossia con le richieste conclusive relative ai motivi esposti, alle eventuali domande di sospensione dell’esecuzione della domanda civile o alle eventuali dichiarazioni di estinzione dei reati o delle misure cautelari.

VANNO INDICATI GLI ATTI PROCESSUALI?

Per completezza e chiarezza del ricorso per Cassazione è utile indicare gli atti che devono essere valutati dal Collegio, indicandoli specificatamente per consentirne la reperibilità nel fascicolo.

COME SCRIVERE RICORSO CASSAZIONE ?

Ecco  lo SCHEMA DA SEGUIRE:

PARTE RICORRENTE:

cognome e nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, luogo di residenza o di eventuale domicilio dichiarato o eletto (se persona giuridica indicare la denominazione o ragione sociale, la sede e il legale rappresentante, P. IVA).

DATI DEL DIFENSORE:

cognome e nome, studio legale, codice fiscale, PEC, data di iscrizione nell’albo speciale della Corte di Cassazione, specificando se si tratta del difensore di fiducia o d’ufficio, eventuale procura speciale.

PROVVEDIMENTO IMPUGNATO:

indicare gli estremi del provvedimento impugnato:

--> tipo di provvedimento (sentenza, ordinanza, decreto);

--> autorità giudiziaria che lo ha emesso e sezione;

--> numero del provvedimento, data della decisione, data del deposito, data della notifica dell’avviso di deposito (se notificato). Specificare se si tratta di provvedimento emesso dal giudice di rinvio a seguito di sentenza di annullamento da parte della Corte di Cassazione;

--> oggetto e tenore della decisione (sentenza di condanna, di proscioglimento, di non luogo a procedere; sentenza ex articolo 444 codice procedura penale; sentenza di incompetenza o in materia di giurisdizione; sentenza pronunciata nel giudizio di revisione; ordinanza o decreto di archiviazione; ordinanza emessa a seguito di riesame o appello relativi a misura cautelare per­sonale o reale; ordinanza di convalida dell’arresto o del fermo; ordinanza in materia di esecuzione e sorveglianza; ordinanza di inammissibilità dell’impugnazione; ordinanza di inammissibilità della dichiarazione di ricusazione; ordinanza emessa in camera di consiglio ex articolo 127 codice procedura penale; ordinanza che respinge la richiesta di restituzione nel termine; decreto in materia di misure di prevenzione; sentenze in materia di estradizione, di riconoscimento delle sentenze penali straniere e di esecuzione all’estero di sentenze penali italiane, di mandato di arresto europeo;sentenza emessa dalla Corte di cassazione, in caso di ricorso straordinario).

INDICAZIONE DELLA NORMA INCRIMINATRICE o EVENTUALE ALTRO RIFERIMENTO NORMATIVO RELATIVO ALL’OGGETTO DEL RICORSO.

MOTIVI:

a) epigrafe;  b) esposizione specifica del motivo c) oggetto, contenuto, implicazioni del vizio dedotto.

CONCLUSIONI.

INDICAZIONE DEGLI ATTI OGGETTO DELLE CENSURE DEDOTTE CON I MOTIVI E DELLA LORO COLLOCAZIONE IN ATTI.

ALLEGATI.

PERCHÉ RIVOLGERSI AD UN AVVOCATO COMPETENTE PER IL RICORSO PER CASSAZIONE?

La Corte di Cassazione è il giudice della legittimità ovvero la Corte può sindacare i motivi oggetto della sua cognizione solo sotto il profilo della violazione di  legge non anche sotto il profilo del merito: in linea di principio, quindi, non è consentito alla Corte di Cassazione di conoscere dei fatti della causa.

Quando il ricorso per Cassazione  non viene scritto correttamente oltre a pregiudicare l’esito del processo penale, si può incappare nella determinazione ben più grave  dell’inammissibilità del ricorso, incidendo negativamente sull’esercizio del diritto di difesa in quanto in tal caso non sarà consentito alla Corte di vagliare i motivi del ricorso.

Alla luce di ciò, qualora l’atto deve essere impugnato nelle forme del ricorso per Cassazione è necessario rivolgersi ad un avvocato che sappia come scrivere ricorso cassazione.

Puoi chiedere assistenza o consulenza legale ad Avvocato Penalista H24 che vanta nel suo team Avvocati abilitati all’esercizio della professione dinanzi alla Corte di Cassazione, esperti sul come scrivere ricorso cassazione e che sapranno assisterti nella difesa dinanzi alla Corte di Cassazione.

Se vuoi essere immediatamente contattato da Avvocato per come scrivere ricorso per cassazione per ricevere degli approfondimenti sul tema, allora scrivici o chiamaci, rispondiamo H24 7 giorni 7.

Inviaci un messaggio WhatsApp 

Effettua una chiamata Skype

Manda un messaggio su FaceBook

Linea h24 per le urgenze cell. 338 85 15 424 

oppure compila la richiesta di contatto che trovi qui sotto per ricevere assistenza o consulenza legale, sarai subito contattato da un nostro Avvocato per come scrivere ricorso per cassazione.

Chatta subito con noi
WhatsApp | Facebook Messenger | Skype
oppure compila il form qui di seguito:

  • Seguici su:

COSA DICONO DI NOI I NOSTRI ASSISTITI ?

Leggi le nostre recensioni su Google e scopri cosa dicono gli utenti del nostro studio legale e della nostra attività professionale.

Affidati ad Esperto Avvocato per come scrivere ricorso per cassazione.

Clicca qui per scoprire il Nostro Team di Avvocati Penalisti

Seguici Sui Social Networks: 

FACEBOOK

INSTAGRAM

YOUTUBE

LINKEDIN

TWITTER

QUALI SONO I CASI TRATTATI E RISOLTI DA AVVOCATO PENALISTA H24 ?

Leggi qui i casi trattati e risolti dal Team dello Studio legale Avvocato Penalista H24. 

DOVE HA LUOGO L’OPERATO DI AVVOCATO PENALISTA H24 ?

Il nostro operato ha luogo nelle maggiori città Italiane ove vi sono le nostre sedi legali.

Studio Legale Avvocato Penalista H24 in: Milano, Torino, Firenze, Roma, Napoli, Salerno, Torre Del Greco, Palermo, Catania, Perugia, Torre Annunziata, Castellammare Di Stabia, Crotone, Catanzaro, Reggio Calabria, Lamezia Terme, Bari, Foggia, Lecce, Mantova, Forlì, Cagliari, Verona, Messina, Padova, Trieste, Brescia, Parma, Taranto, Prato, Modena, Reggio Emilia, Livorno, Ravenna, Foggia, Rimini, Sassari, Latina, Monza, Pescara, Ancona, Novara, Pesaro, Alessandria, Como, Grosseto, Pozzuoli, Varese, Fiumicino, Asti, Aprilia, Caserta, Cremona, Carpi, Imola, Massa, Viterbo, Carrara Viareggio, Trapani, Cosenza, Potenza, Crotone, Afragola, Olbia. 

Il team di Avvocato Penalista H24 è internazionale ed opera nelle principali città Europee. 

Studio Legale Avvocato Penalista H24 Francia (Parigi, Marsiglia, Cannes, Lione, Tolosa, Strasburgo)  Spagna (Madrid, Barcellona, Siviglia, Valencia, Bilbao, Ibiza, Formentera, Maiorca), Inghilterra (Londra, Liverpool, Manchester), Irlanda (Dublino), Germania (Berlino, Stoccarda, Monaco di Baviera), Svizzera (Lugano, Berna, Ginevra, Zurigo), Austria (Vienna), Portogallo (Lisbona, Porto), Albania (Tirana), Olanda (Amsterdam), Belgio (Bruxelles), Svezia (Stoccolma).

I nostri avvocati sono plurilingue e garantisco il loro servizio legale in Inglese, Francese, Spagnolo ed Italiano. 

Studio Legale Avvocato Penalista H24 Albania, Andorra, Armenia, Austria, Azerbaijan, Belgio, Bosnia e Erzegovina, Bulgaria, Cipro, Corea del Sud, Croazia, Danimarca, Estonia, Ex – Repubblica Jugoslava di Macedonia, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Israele, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Moldavia, Monaco, Montenegro, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Russia, San Marino, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Sud Africa, Turchia, Ucraina, Ungheria.

Garantiamo la Nostra Attività Legale anche al di fuori dell’Europa. 

Studio Legale Avvocato Penalista H24 Stati Uniti USA (New York, Los Angeles, Miami) Abu Dhabi, Giappone (Tokyo), SudAfrica (Città del Capo), Brasile (Rio de Janeiro), Messico, Argentina, Bolivia, Perù, Singapore, Thailandia, Australia (Sydney), Dubai, India (Nuova Delhi), Cina (Tokyo, Shanghai).

Abbiamo contatti e sedi legali in tutto il mondo tramite il nostro team di avvocati ! 

Chatta subito con noi
WhatsApp Facebook Messenger
oppure compila il form qui di seguito:

RICHIEDI UNA CONSULENZA

Nome Completo*
Email*
Telefono
Messaggio