19-02-2021

Imputato per Simulazione di Reato: Assoluzione per un nostro assistito

In questo articolo trattiamo la simulazione di reato ed una recente assoluzione ottenuta per un nostro assistito: leggi l’articolo per scoprire le ragioni dell’assoluzione

Argomenti: # # #

Imputato per Simulazione di Reato: Assoluzione per un nostro assistito

Un assistito del nostro studio legale Avvocato Penalista H24 era stato accusato di simulazione di reato: nella sostanza aveva – secondo la tesi dell’accusa – falsamente denunciato il verificarsi di  sinistro stradale mai avvenuto

Vi riporto di seguito il capo d’imputazione per simulazione di reato formulato dalla Pubblica Accusa.

Capo d’imputazione per simulazione di reato

La simulazione di reato prevista dall’art. 367 del codice penale

Secondo quanto previsto dal codice penale all’articolo 367:

Chiunque, con denuncia, querela,  richiesta  o  istanza,  anche  se anonima o sotto falso nome, diretta all’Autorità giudiziaria o ad un’altra Autorità che a quella abbia obbligo di riferirne, afferma falsamente essere avvenuto un reato, ovvero simula le tracce di un reato, in modo che si possa iniziare un procedimento penale per accertarlo, è punito con la reclusione da uno a tre anni.

Dunque, se una persona denuncia falsamente di essere avvenuto un reato, è punito con la pena della reclusione fino a tre anni.

Il delitto di simulazione di reato è configurabile quando la condotta è idonea a determinare il pericolo che venga – inutilmente – iniziato un procedimento penale

Quindi, se il contenuto della denuncia appare palesemente inverosimile ovvero la complessiva situazione di fatto consente di escludere la necessità di svolgere delle indagini sul reato denunciato, si avvieranno le indagini non per accertare il reato denunciato ma proprio per verificare la veridicità della stessa denuncia  (Cass. Sez. 6, sent. n. 4983 del 03/12/ 2009, Nuzzolese, Rv. 246077; Sez. 6, sent. n. 20045 del 05/03/2009, Albani, Rv. 244263). 

Infatti, come sopra anticipato, ai fini della configurabilità del reato previsto dall’art. 367 cod. pen., è necessario che la falsa denuncia di reato determini l’astratta possibilità di un’attività degli organi inquirenti diretta all’accertamento del reato denunciato, conseguendone l’insussistenza dell’illecito penale quando essa, per la sua intrinseca inverosimiglianza o per il modo della sua proposizione o per l’atteggiamento tenuto dal denunciante, susciti l’immediata incredulità ed il sospetto degli organi che la ricevono, che si determinano al compimento di indagini al solo fine di stabilirne la veridicità e non già per accertare i fatti denunciati (Sez. 6, sent. n. 28018 dei 26/06/2009, Casaletti, Rv. 244397).

In altri termini, quando si denuncia un fatto falso, le forze dell’ordine non andranno ad accertare se si è verificato oppure no il reato che avete denunciato, ma si limiteranno ad accertare la falsità della vostra denuncia ed eventualmente sarete sottoposti a procedimento penale per simulazione di reato come avvenuto per il nostro assistito.

La condotta di simulazione di reato contestata

Come riportato nel capo d’imputazione, il nostro assistito aveva – secondo la Procura della Repubblica – denunciato falsamente di essere stato investito. 

La Polizia Giudiziaria, all’atto della raccolta delle dichiarazioni confluite nella denuncia, non ha creduto alla versione dei fatti ed è subito partita una indagine penale per accertare la falsità di quanto narrato dal nostro assistito.

Sono stati dunque acquisiti i tabulati telefonici dell’utenza di telefonia mobile in uso all’indagato i quali, secondo la Pubblica Accusa, rivelano la falsità della denuncia poiché dagli stessi potuta ipotizzarsi l’assenza del nostro assistito dai luoghi dell’incidente nella data e negli orari compatibili con il sinistro denunciato. 

La tesi dell’Avvocato per simulazione di reato

La difesa del nostro assistito, veniva assunta dall’Avvocato Vincenzo Ezio Esposito   

Difesa dell'assistito

il quale ha sostenuto in udienza che non potesse essere raggiunta la prova piena della colpevolezza dell’imputato ‘al di là di ogni ragionevole dubbio’ in quanto non poteva essere dimostrato che il sinistro denunciato non mai storicamente avvenuto.

Infatti, i tabulati telefonici – che secondo l’accusa dimostravano che l’imputato non fosse presente sul luogo del sinistro nella data e negli orari compatibili con il sinistro denunciato – non potevano essere da soli sufficienti a fondare un giudizio di condanna rispettoso del canone di giudizio compendiato nella formula della colpevolezza basata sull’accertamento dell’oltre ogni ragionevole dubbio. 

La sentenza di assoluzione per simulazione di reato

Il Giudice Monocratico ha accolto in pieno la tesi dell’Avvocato per simulazione di reato dello Studio Legale Avvocato Penalista H24 assolvendo l’imputato con formula piena ai sensi e per gli effetti dell’art. 530 del codice di procedura penale. 

La sentenza di assoluzione

Infatti, secondo quanto accertato dall’istruttoria dibattimentale non vi erano prove che potessero confermare la tesi dell’accusa e dunque affermare che il sinistro fosse stato falsamente denunciato.

In primo luogo poiché i tabulati telefonici non potevano dimostrarlo ed inoltre, in secondo luogo l’assenza – sul luogo del sinistro – di un sistema di videosorveglianza non poteva confermare la tesi dell’accusa e dunque non poteva pervenirsi all’affermazione di penale responsabilità dell’imputato. 

Il nostro assistito – con sua grande soddisfazione – veniva dunque assolto dal reato a lui contestato.

Perché rivolgersi ad un esperto avvocato per simulazione di reato?

Come avrai potuto comprendere, quella trattata, è una materia complessa, delicata e richiede particolari e specifiche competenze professionali che gli avvocati generalisti non posseggono.

Il nostro assistito, dopo aver subìto un incidente stradale e dunque delle lesioni, rischiava anche di essere condannato per una sentenza che sarebbe stata gravemente ingiusta! Oltre il danno anche la beffa!

Grazie all’operato del nostro studio legale, il problema del nostro assistito è stato risolto ed il Giudice ha assolto quest’ultimo con formula piena!

È sempre consigliabile, dunque, affidarsi ad un competente Avvocato per simulazione di reato, esperto sulla tematica, che conosca bene la materia giuridica trattata di modo che, sin da subito, vi sia la massima garanzia del diritto di difesa, disponendo la strategia difensiva più opportuna al caso specifico.

Il metodo di Avvocato Penalista H24

La nostra priorità è porre l’assistito al centro dell’operato, le sue preoccupazioni ed i suoi timori. Essere sottoposti ad un procedimento penale è una sciagura che coinvolge tutta la famiglia.

Nel corso degli anni abbiamo ben compreso questa circostanza ed è dunque fondamentale instaurare un rapporto di fiducia con l’assistito che si sostanzia in:    

1. formulazione di un preventivo immediato senza sorprese future. Ogni scelta difensiva sarà preventivamente concordata con Te, non avrai brutte sorprese e non dovrai sostenere costi imprevisti. Sin dal principio saprai quali sono i costi che dovrai sostenere;

2. informazione costante sulla nostra attività professionale svolta nel Tuo esclusivo interesse. Sarai aggiornato passo passo di cosa stiamo facendo e di cosa accadrà. Ti spiegheremo le cose in modo che tu possa capire il difficile linguaggio della legge;

3. massima disponibilità e reperibilità: il nostro studio si chiama Avvocato Penalista H24 perché siamo sempre operativi 7 giorni su 7 24 ore al giorno. Siamo sempre al tuo fianco e potrai sempre contare su di noi. Tutti i giorni a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Cosa dicono di noi i nostri assistiti?

Leggi le nostre recensioni su Google e scopri cosa dicono gli utenti del nostro studio legale e della nostra attività professionale.

Affidati ad Esperto Avvocato per Simulazione di Reato

Clicca qui per scoprire il Nostro Team di Avvocati Penalisti

Quali sono i casi trattati e risolti dal nostro studio legale?

Nel corso della nostra attività professionale, abbiamo risolto diversi casi.

Leggi qui alcuni dei casi trattati e risolti dal Team dello Studio legale Avvocato Penalista H24. 

Come potrai leggere la nostra massima dedizione, l’impegno professionale profuso porta, il più delle volte, a raggiungere il risultato sperato.

Dove ha luogo l’operato di Avvocato Penalista H24? 

Il nostro operato ha luogo nelle maggiori città Italiane ove vi sono le nostre sedi legali.

Garantiamo la Nostra Attività Legale in Europa ma anche nelle più grandi città del Mondo.

Abbiamo maturato contatti e sedi legali in tutto il mondo tramite il nostro team di avvocati ! 

Scrivici e facci sapere da dove ci contatti, concorderemo un appuntamento presso la sede più vicina.

Chatta subito con noi
WhatsApp Facebook Messenger
oppure compila il form qui di seguito:

    RICHIEDI UNA CONSULENZA

    Dichiaro di aver letto e accettato la Privacy Policy


    0 0 votes
    Punteggio Articolo
    guest
    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments