23-06-2019

Il furto di energia elettrica integra il reato di furto aggravato ed è, perciò, perseguibile d’ufficio e punito con la reclusione da due a sei anni e con la multa da euro 927 a euro 1.500. Nel caso in cui si è colti in flagranza di reato è consentito l’arresto per il furto di energia elettrica.

Argomenti: # # #

FURTO DI ENERGIA ELETTRICA: COSA SI RISCHIA ?

Se hai subito un arresto per il furto di energia elettrica o, di contro, ne sei vittima, puoi richiedere assistenza o consulenza legale ad un esperto avvocato per furto di energia elettrica rivolgendoti ad Avvocato Penalista H24 e scrivendo a info@avvocatopenalistah24.it, che vanta nel suo team esperto avvocato per furto di energia elettrica.

Se vuoi essere immediatamente contattato da Avvocato per Furto per ricevere degli approfondimenti sul tema, allora scrivici o chiamaci, rispondiamo H24 7 giorni su 7.

Inviaci un messaggio WhatsApp 

Effettua una chiamata Skype

Manda un messaggio su FaceBook

Linea h24 per le urgenze cell. 338 85 15 424 

oppure compila la richiesta di contatto che trovi qui sotto per ricevere assistenza o consulenza legale, sarai subito contattato da un nostro Avvocato per Furto.

Chatta subito con noi
WhatsApp | Facebook Messenger | Skype
oppure compila il form qui di seguito:

  • Seguici su:

COS’È IL FURTO DI ENERGIA ELETTRICA?

Il furto di energia elettrica costituisce una forma aggravata del furto comune previsto  dall’art. 624 c.p. che punisce con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da 154 euro a 516 euro chiunque s’impossessa della cosa mobile altrui, sottraendola a chi la detiene, al fine di trarne profitto per sé o per altri.

La condotta tipica del furto consiste nello spossessamento di una cosa mobile ai danni di chi la detiene, al fine di trarne un profitto per sé o per gli altri.

Il furto comporta quindi un passaggio del bene mobile dall’originario detentore a chi se ne impossessa; l’impossessamento si realizza quando la cosa esce dalla sfera possessoria di un soggetto per entrare in quella di un altro soggetto.

Il furto di energia elettrica è un reato comune, cioè un reato che può essere commesso da chiunque, senza la necessità di rivestire qualche particolare qualità.

L’elemento soggettivo del furto di energia elettrica  è il dolo specifico: chi sottrae un bene ad un altro oltre ad essere consapevole della propria condotta, deve agire allo scopo di trarre un profitto per sé o per altri.

Oggetto del reato è la cosa mobile intesa quale entità materiale, avente una dimensione fisica, capace di soddisfare un’esigenza umana. La cosa mobile deve essere suscettibile di valutazione economica.

PERCHÉ L’ENERGIA ELETTRICA VIENE CONSIDERATA “COSA MOBILE”?

È proprio la norma, poi, a specificare al secondo comma che “agli effetti della legge penale, si considera cosa mobile anche l’energia elettrica e ogni altra energia che abbia un valore economico”.

L’energia elettrica è considerata, per espressa definizione del codice penale, un bene mobile a tutti gli effetti.

Perché l’energia rilevi come bene suscettibile di furto occorre che:

  1. abbia un valore economico: significa che l’energia deve essere calcolabile patrimonialmente, cioè deve essere misurabile in denaro;
  2. sia spossessabile, cioè appropriabile: ci si riferisce alla possibilità che l’energia possa essere aggredita unilateralmente, cioè sottratta alla vittima per l’arricchimento dell’agente.

QUALI SONO LE AGGRAVANTI DEL FURTO DI ENERGIA ELETTRICA?

Il furto di energia elettrica è un furto aggravato ai sensi dell’art. 625 c.p. Le aggravanti previste dal codice penale per il furto concernono i casi in cui il delitto sia commesso con violenza sulle cose, con mezzi fraudolenti, oppure sia commesso da un gruppo di persone o, ancora, su beni necessariamente esposti alla “pubblica fede”. In tutti questi casi, il furto, oltre che perseguibile d’ufficio, è punito con la reclusione da due a sei anni e con la multa da euro 927 a euro 1.500.

Pertanto, anche il furto di energia elettrica, in quanto furto aggravato, è procedibile d’ufficio e, quindi, non occorre un’esplicita manifestazione di volontà della persona offesa perché si proceda nei confronti dell’autore del reato.

Proprio la circostanza che il furto di energia elettrica sia corredato da aggravanti – nello specifico, l’aggravante di cui all’art. 625 n. 2 – consente di eseguire l’arresto in flagranza di reato a cui, nella gran parte dei casi, segue il giudizio direttissimo. Infatti, nel caso in cui si è colti in flagranza di furto di energia elettrica è consentito l’arresto facoltativo, che diventa obbligatorio nel caso in cui concorrano due o più circostanze aggravanti.

Nel caso di arresto per il furto di energia elettrica è necessario rivolgersi – per consentire di elaborare sin da subito la giusta strategia difensiva – ad un avvocato per furto di energia elettrica.

Solitamente le aggravanti contestate  per il furto di energia elettrica sono le seguenti:

--> l’uso del mezzo fraudolento (art.625 n. 2): presuppone che la condotta della sottrazione sia accompagnata da uno stratagemma idoneo a nascondere l’accadimento al proprietario del bene, da identificarsi ad esempio nella predisposizione del cavo nella presa Enel al fine di impedire, utilizzando il relativo interruttore, la rilevazione del consumo di energia da parte della società di erogazione;

--> furto su cose destinate a pubblico servizio o a pubblica utilità (art. 625 n. 7): il furto di energia elettrica attuato mediante allacciamento abusivo e diretto alla rete elettrica dell’Enel può integrare l’ipotesi descritta nell’art. 625 c.p., n. 7, in ragione delle condizioni in cui le cose sottratte si trovano o della loro destinazione, trattandosi comunque di energia elettrica, bene oggettivamente destinato ad un’utilità collettiva.

COME AVVIENE IL FURTO DI ENERGIA ELETTRICA?

Il furto di energia elettrica può realizzarsi in svariati modi:

  • allacciamento abusivo direttamente ai cavi della rete, rubando così all’ente erogatore;
  • collegamento al cavo di alimentazione di un altro utente;
  • rottura del sigillo del distributore in modo da scavalcare il proprio contatore;
  • allacciamento abusivo di utenza distaccata;
  • manomissione del contatore tramite una resistenza o un magnete (applicazione di una calamita sul contatore in modo da rallentare il conteggio del consumo), ovvero tramite modifica del software in quelli più moderni.

IN CASO DI ARRESTO PER FURTO DI ENERGIA ELETTRICA PERCHÉ RIVOLGERSI AD UN ESPERTO AVVOCATO PER FURTO DI ENERGIA ELETTRICA?

Sia che si è vittima del furto di energia elettrica sia che si è autore e quindi imputato del furto di energia elettrica è consigliabile rivolgersi ad un esperto avvocato per furto di energia elettrica per costituirsi nell’un caso parte civile ed ottenere il risarcimento del danno in sede penale, nell’altro per stabilire la strategia difensiva migliore.

Soprattutto qualora venga eseguito un arresto per il furto di energia elettrica, è necessario richiedere l’assistenza legale per predisporre nell’immediato la strategia difensiva.Se hai subito un arresto per il furto di energia elettrica o, di contro, ne sei vittima, puoi richiedere assistenza o consulenza legale ad un esperto avvocato per furto di energia elettrica rivolgendoti qui ad Avvocato Penalista H24, che – per l’appunto – vanta nel suo team esperto avvocato per furto di energia elettrica.

PERCHÉ RIVOLGERSI AD UN ESPERTO AVVOCATO PER FURTO ?

Come avrai potuto comprendere, quella trattata, è una materia complessa, delicata e richiede particolari e specifiche competenze professionali che non tutti gli avvocati posseggono.

È sempre consigliabile, dunque, affidarsi ad uno competente Avvocato per Furto, specializzato in materia, che conosca bene la materia giuridica trattata di modo che, sin da subito, vi sia la massima garanzia del diritto di difesa, disponendo la strategia difensiva più opportuna al caso specifico.

Leggi altri nostri articoli su questo tema:

1. Accusata di Furto e poi Scarcerata;

2. Furto: la figura del palo.

Capirai che siamo degli esperti del settore !

Inoltre, contattando Avvocato per Furto Energia Elettrica potrai:

1. ottenere un preventivo immediato senza sorprese future. Ogni scelta difensiva sarà preventivamente concordata con Te, non avrai brutte sorprese e non dovrai sostenere costi imprevisti. Sin dal principio saprai quali sono i costi che dovrai sostenere;

2. essere sempre informato della nostra attività professionale svolta nel Tuo esclusivo interesse. Sarai aggiornato passo passo di cosa stiamo facendo e di cosa accadrà. Ti spiegheremo le cose in modo che tu possa capire il difficile linguaggio della legge;

3. il nostro studio si chiama Avvocato Penalista H24 perché siamo sempre operativi 7 giorni su 7 24 ore al giorno. Siamo sempre al tuo fianco e potrai sempre contare su di noi. Tutti i giorni a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Cosa aspetti allora, CHIAMA Avvocato per Furto Energia Elettrica !!!

Se vuoi essere immediatamente contattato da Avvocato per Furto Energia Elettrica per ricevere degli approfondimenti sul tema, allora scrivici o chiamaci, rispondiamo H24 7 giorni 7.

Inviaci un messaggio WhatsApp 

Effettua una chiamata Skype

Manda un messaggio su FaceBook

Linea h24 per le urgenze cell. 338 85 15 424 

oppure compila la richiesta di contatto che trovi qui sotto per ricevere assistenza o consulenza legale, sarai subito contattato da un nostro Avvocato per Furto Energia Elettrica

Chatta subito con noi
WhatsApp | Facebook Messenger | Skype
oppure compila il form qui di seguito:

  • Seguici su:

COSA DICONO DI NOI I NOSTRI ASSISTITI ?

Leggi le nostre recensioni su Google e scopri cosa dicono gli utenti del nostro studio legale e della nostra attività professionale.

Affidati ad Esperto Avvocato per Furto Energia Elettrica

Clicca qui per scoprire il Nostro Team di Avvocati Penalisti

Seguici Sui Social Networks: 

FACEBOOK

INSTAGRAM

YOUTUBE

LINKEDIN

TWITTER

QUALI SONO I CASI TRATTATI E RISOLTI DA AVVOCATO PENALISTA H24 ?

Leggi qui i casi trattati e risolti dal Team dello Studio legale Avvocato Penalista H24. 

DOVE HA LUOGO L’OPERATO DI AVVOCATO PENALISTA H24 ?

Il nostro operato ha luogo nelle maggiori città Italiane ove vi sono le nostre sedi legali.

Studio Legale Avvocato Penalista H24 in: Milano, Torino, Firenze, Roma, Napoli, Salerno, Torre Del Greco, Palermo, Catania, Perugia, Torre Annunziata, Castellammare Di Stabia, Crotone, Catanzaro, Reggio Calabria, Lamezia Terme, Bari, Foggia, Lecce, Mantova, Forlì, Cagliari, Verona, Messina, Padova, Trieste, Brescia, Parma, Taranto, Prato, Modena, Reggio Emilia, Livorno, Ravenna, Foggia, Rimini, Sassari, Latina, Monza, Pescara, Ancona, Novara, Pesaro, Alessandria, Como, Grosseto, Pozzuoli, Varese, Fiumicino, Asti, Aprilia, Caserta, Cremona, Carpi, Imola, Massa, Viterbo, Carrara Viareggio, Trapani, Cosenza, Potenza, Crotone, Afragola, Olbia. 

Il team di Avvocato Penalista H24 è internazionale ed opera nelle principali città Europee. 

Studio Legale Avvocato Penalista H24 Francia (Parigi, Marsiglia, Cannes, Lione, Tolosa, Strasburgo)  Spagna (Madrid, Barcellona, Siviglia, Valencia, Bilbao, Ibiza, Formentera, Maiorca), Inghilterra (Londra, Liverpool, Manchester), Irlanda (Dublino), Germania (Berlino, Stoccarda, Monaco di Baviera), Svizzera (Lugano, Berna, Ginevra, Zurigo), Austria (Vienna), Portogallo (Lisbona, Porto), Albania (Tirana), Olanda (Amsterdam), Belgio (Bruxelles), Svezia (Stoccolma).

I nostri avvocati sono plurilingue e garantisco il loro servizio legale in Inglese, Francese, Spagnolo ed Italiano. 

Studio Legale Avvocato Penalista H24 Albania, Andorra, Armenia, Austria, Azerbaijan, Belgio, Bosnia e Erzegovina, Bulgaria, Cipro, Corea del Sud, Croazia, Danimarca, Estonia, Ex – Repubblica Jugoslava di Macedonia, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Israele, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Moldavia, Monaco, Montenegro, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Russia, San Marino, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Sud Africa, Turchia, Ucraina, Ungheria.

Garantiamo la Nostra Attività Legale anche al di fuori dell’Europa. 

Studio Legale Avvocato Penalista H24 Stati Uniti USA (New York, Los Angeles, Miami) Abu Dhabi, Giappone (Tokyo), SudAfrica (Città del Capo), Brasile (Rio de Janeiro), Messico, Argentina, Bolivia, Perù, Singapore, Thailandia, Australia (Sydney), Dubai, India (Nuova Delhi), Cina (Tokyo, Shanghai).

Abbiamo contatti e sedi legali in tutto il mondo tramite il nostro team di avvocati !