04-09-2018

In tema di prova atipica utilizzabile all'interno del procedimento penale, la Suprema Corte di cassazione ha da ultimo stabilito un importante principio di diritto.

Argomenti: # # #

Legittime ed utilizzabili nel processo penale le riprese video eseguite dal privato ?

Il Giudice di Pace presso cui pendeva il procedimento penale, con la sua decisione in sentenza, aveva negato la valenza probatoria delle riprese video fatte dal privato, sostenendo che «non sussiste alcuna certezza in ordine alla data in cui gli stessi sono stati scattati» giungendo persino ad ipotizzare che la ‘data potrebbe essere stata appositamente apposta’.

Con la sentenza in commento, la Suprema Corte di cassazione, ha annullato la decisione del giudice di Pace del merito affermando il seguente principio di diritto sotto enunciato

‘La giurisprudenza di legittimità ha avuto modo, in più occasioni, di puntualizzare come, in tema di prova atipica, siano legittime e pienamente utilizzabili, senza alcuna necessità di autorizzazione dell’autorità giudiziaria, le video riprese eseguite da privati mediante telecamera esterna installata sulla loro proprietà, che consentono di captare ciò che accade nell’ingresso, nel cortile e sui balconi del domicilio di terzi, i quali, rispetto alle azioni che ivi si compiono, non possono vantare alcuna pretesa al rispetto della riservatezza, trattandosi di luoghi, che, pur essendo di privata dimora, sono liberamente visibili dall’esterno, senza ricorrere a particolari accorgimenti’

Leggi il testo della sentenza n. 39293/2018 della Suprema Corte di cassazione in tema di riprese video fatte dal privato ed utilizzabili nel procedimento penale.

Contatta qui lo Studio Legale Brancaccio&Esposito se vuoi ricevere una consulenza legale o vuoi assistenza di alto profilo nell’ambito di un procedimento penale.

Chatta subito con noi
WhatsApp Facebook Messenger
oppure compila il form qui di seguito:

RICHIEDI UNA CONSULENZA

Nome Completo*
Email*
Telefono
Messaggio