08-08-2013

In tema di femminicidio (stalking, maltrattamenti, violenza di genere), le vittime accedono al gratiuto patrocinio senza limiti di reddito

Argomenti: # # #

Misure contro il femminicidio: Gratuito patrocinio senza limiti di reddito

Il Governo Letta ha approvato il decreto legge sul femminicidio su proposta dei ministri dell’interno Angelino Alfano, del lavoro e politiche sociali, Enrico Giovannini e della giustizia, Annamaria Cancellieri.

Sotto il titolo di “Prevenzione e contrasto della violenza di genere”, si da anche nuova attuazione all’art. 24 della Costituzione garantendo a tutte le vittime di tali orribili reati l’accesso al gratuito patrocinio senza limiti di reddito.

E’ infatti stabilito che i reati di maltrattamenti ai danni di familiari o conviventi e di stalking sono inseriti tra i delitti per i quali la vittima è ammessa al gratuito patrocinio anche in deroga ai limiti reddituali.

In questo modo si vuole dare, su questo punto, compiuta attuazione alla Convenzione di Istanbul, recentemente ratificata, che impegna gli Stati firmatari a garantire alle vittime della violenza domestica il diritto all’assistenza legale gratuita.
Di seguito ecco cosa prevede il decreto legge nelle parti che riguardano il femminicidio nel testo diffuso dalle principali agenzie di stampa (clicca qui).

Se vuoi ricevere una consulenza su questo argomento, contattaci qui o scrivi a info@avvocatopenalistah24.it.

Chatta subito con noi
WhatsApp Facebook Messenger
oppure compila il form qui di seguito:

RICHIEDI UNA CONSULENZA

Nome Completo*
Email*
Telefono
Messaggio