11-10-2021

Cosa fare in caso di Incidente Stradale? Evitare Responsabilità Penali

Sei coinvolto in un incidente stradale: cosa devi fare? Quali sono i comportamenti da adottare per evitare di incorrere in responsabilità penali ed amministrative?

Argomenti: # # #

Cosa fare in caso di Incidente Stradale? Evitare Responsabilità Penali

Sei stato coinvolto in un incidente stradale: come comportarsi per evitare responsabilità penali e non andare sotto processo per omissione di soccorso?

Te lo spiego in questo articolo sul nostro sito, quindi, presta molta attenzione.

Linea h24 per le urgenze cell. +39 338 85 15 424.

Cosa precede il codice della strada?

Il codice della strada ha introdotto all’art. 189, comma 1 CdS, la presunzione secondo la quale il verificarsi di un incidente determini una situazione di pericolo. 

L’utente della strada – in caso di incidente riconducibile al suo comportamento – ha l’obbligo di fermarsi nonché l’obbligo di prestare assistenza a chi eventualmente abbia subito un danno.

Persone coinvolte nell’incidente stradale: cosa devono fare?

Le persone coinvolte in un incidente devono: 

  1. porre in atto ogni misura idonea a salvaguardare la sicurezza della circolazione;
  2. compatibilmente con tale esigenza, fare in modo che non venga modificato lo stato dei luoghi e disperse le tracce utili per l’accertamento delle responsabilità dell’incidente;
  3. devono fornire le proprie generalità, i propri dati assicurativi e tutte le informazioni utili alle persone danneggiate al fine di poter consentire loro l’ottenimento del risarcimento del danno.

In caso di incidente con danno alle sole cose

In caso di incidente con danno alle sole cose – quindi senza feriti – l’utente della strada deve fermarsi. Chi non si ferma può subire una sanzione amministrativa che va da euro 302 a 1.208.

In caso di incidente grave si è passibili anche della sospensione della patente di guida da 15 giorni a due mesi.

In caso di incidente con danno alle persone

Nel caso di incidente con danno alle persone, invece, chi non si ferma, rischia una sanzione della reclusione da sei mesi a tre anni e la sospensione della patente di guida da uno a tre anni.

Fate attenzione poiché in questi casi la legge prevede anche il possibile arresto. Il riferimento normativo è indicato al comma 6° dell’art. 189 CdS.

Passiamo adesso agli obblighi che caratterizzano chi invece è stato coinvolto in un sinistro stradale.

L’articolo 189.7 del CDS?

Mentre il comma 6° dell’articolo 189 pone l’obbligo di arrestare la marcia del veicolo, il comma 7° dello stesso articolo 189 del CdS prevede l’obbligo di prestare l’assistenza dovuta ai soggetti eventualmente feriti.

Chi non osserva questa disposizione rischia la pena della reclusione  da uno a tre anni nonché la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida per un periodo non inferiore ad un anno e sei mesi e non superiore a 5 anni.

Se il conducente si ferma, presta assistenza e si mette subito a disposizione dell’autorità (anche entro le 24 ore successive all’incidente stradale) non è passibile di arresto. 

Quindi fermatevi altrimenti possono arrestarvi.

Consiglio bonus

L’articolo 189 del CdS al comma 9bis prevedere l’obbligo di prestare assistenza anche se nel caso di incidente vi sia stato un danno ad animale da affezione e far sì che vengano prestate le cure dovuto. 

Nel caso in cui non si ottemperi a tali comportamenti è prevista una sanzione amministrativa. 

Richiedi una consulenza

Il consiglio che vi do è quello di arrestare subito la vostra marcia in caso di incidente perché potreste andare incontro ad una responsabilità penale, sospensione della patente ed addirittura ad un arresto. 

Se hai qualche dubbio o perplessità, contattaci, saremo felici di risponderti

Chatta subito con noi
WhatsApp Facebook Messenger
oppure compila il form qui di seguito:

    RICHIEDI UNA CONSULENZA

    Dichiaro di aver letto e accettato la Privacy Policy


    0 0 votes
    Punteggio Articolo
    guest
    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments