30-05-2020

La pubblicazione e la diffusione delle immagini ritraenti una persona senza il suo consenso determina una grave violazione dei diritti della persona, in particolare del diritto all’onore, alla reputazione, all’immagine e alla riservatezza.

Argomenti: # #

PUBBLICAZIONE FOTO VIDEO SENZA CONSENSO SUI SOCIAL NETWORK: COSA FARE ?

PUBBLICAZIONE FOTO SENZA CONSENSO – Lo studio legale Avvocato Penalista H24 nel presente articolo esaminerà un caso realmente verificatosi dove ha prestato assistenza legale ad una donna che aveva visto violati i diritti della personalità, quali il diritto all’onore, all’immagine, alla reputazione e alla riservatezza, a causa della pubblicazione di una sua foto e di un video senza il suo consenso.

Le tue immagini sono state pubblicate senza il tuo consenso ? Hai ricevuto offese a seguito della diffusione illegittima  delle tue  immagini ? Vuoi conoscere come difenderti nel caso di pubblicazione delle foto senza il consenso ? Se la risposta è sì, allora ti invito a leggere questo articolo oppure di contattarci

Se le tue foto sono state pubblicate e diffuse senza il tuo consenso e vuoi ricevere assistenza o consulenza legale, puoi rivolgerti ad Avvocato Penalista H24 che  ti affiancherà un esperto avvocato pubblicazione foto senza consenso che ti assisterà nella difesa dei tuoi diritti.

QUAL È IL CASO DI PUBBLICAZIONE FOTO SENZA CONSENSO CHE HA AFFRONTATO AVVOCATO H24 ?

Avvocato H24 ha prestato la propria attività difensiva in favore di una donna che aveva visto violati i diritti costituzionalmente garantiti all’onore, alla riservatezza, all’immagine ed alla reputazione a causa della pubblicazione su social network (sia Instagram che Facebook) di foto e videoclip dove veniva utilizzata la sua immagine senza il suo preventivo consenso.

Le immagini utilizzate nel videoclip ritraevano la donna in abiti succinti ed erano state registrate nell’ambito della sua sfera privata e familiare.

Le foto della donna erano state poi utilizzate indebitamente nel videoclip in assenza di alcuna liberatoria e di alcun consenso o autorizzazione alla pubblicazione né alla diffusione delle stesse.

A seguito della diffusione del video la donna veniva  contattata ripetutamente da parenti, amici e conoscenti che le manifestavano la loro disapprovazione, anche mediante  insulti ed offese. La diffusione delle foto ha alimentato comportamenti discriminatori e offensivi nei confronti della donna.

QUALI DIRITTI VENGONO VIOLATI IN CASO DI PUBBLICAZIONE DELLE FOTO SENZA IL CONSENSO DELLA PERSONA RITRATTA ?

Con la pubblicazione delle foto senza il consenso della persona ritratta vengono violati i diritti della personalità ossia quei diritti soggettivi assoluti che spettano alla persona in quanto tale, diretti ad affermare e garantire esigenze di carattere esistenziale.

COME AGIRE NEL CASO DI PUBBLICAZIONE FOTO SENZA CONSENSO ?

In caso di pubblicazione foto senza consenso oppure della pubblicazione di un video bisogna procedere su due piani:

Cancellazione dell’immagine dai social network. Per la tutela di tali diritti Avvocato Penalista H24 ha chiesto ed ottenuto la cancellazione delle immagini della donna dalle pagine social.

Risarcimento dei danni. Non essendo sufficiente la sola tutela ottenuta mediante la cancellazione delle immagini ritraenti la donna rispetto ai danni concretamente subiti a seguito della diffusione delle immagini ai diritti della persona ormai lesi, il difensore ha citato in giudizio l’autore del videoclip.

Nella citazione a giudizio Avvocato H24 ha rilevato come le immagini che ritraggono la donna in abiti succinti, contenute nel videoclip diramate e diffuse a mezzo delle note piattaforme dei social network “Facebook” e “Instagram”, costituiscono lesione dell’onore, della reputazione e dell’identità personale, nonché, in generale, dei diritti della personalità della donna.

CHE COS’È IL DIRITTO ALL’ONORE ED ALLA REPUTAZIONE ?

L’onore consiste nel sentimento che il soggetto ha di sé e del proprio valore, mentre la reputazione consiste nel sentimento che di tale soggetto ha la collettività.

COME SONO STATI VIOLATI TALI DIRITTI CON LA PUBBLICAZIONE DELLE FOTO SENZA CONSENSO ?

La pubblicazione e la diffusione delle foto hanno ingenerato delle reazioni da parte di coloro che lo hanno visualizzato, reazioni che si sono riversate negativamente sulla donna.

Infatti, la donna ha subito una lesione dell’onore, causata dalle offese ricevute da amici e parenti che l’hanno insultata con appellativi volgari per il solo fatto di averla riconosciuta in un video in abiti succinti. Inoltre, la donna ha subito anche una lesione della propria reputazione, a seguito del discredito che tali immagini hanno diffuso tra i consociati, appartenenti alla piccola comunità del paese in cui vive, nella quale pressoché tutti si conoscono. 

QUALI DISPOSIZIONI NORMATIVE SI OCCUPANO ESPLICITAMENTE DEL DIRITTO ALL’IMMAGINE?

–         Il Codice Civile (articolo 10) che prevede un principio di carattere generale, che costituisce il limite di ogni utilizzo dell’immagine di terzi: qualora l’immagine di una persona sia esposta o pubblicata con pregiudizio per il decoro o per la reputazione della persona stessa, l’autorità giudiziaria, su richiesta dell’interessato, può disporre che cessi l’abuso, salvo il risarcimento del danno.  Tale principio è sufficiente per ritenere che ogni riproduzione abusiva dell’immagine altrui, diffusa e/o pubblicata senza il consenso dell’interessato, costituisca titolo per la richiesta di risarcimento dei danni subiti a causa della diffusione e/o divulgazione dell’immagine stessa.

–         La legge sul diritto d’autore (Legge n. 633 del 1941) che prevede che l’immagine di una persona non possa essere esposta, riprodotta o messa in commercio senza il consenso della persona ritratta. L’immagine si configura come un diritto della personalità, inteso come diritto della persona a che la propria immagine non venga divulgata o che tale divulgazione avvenga senza il suo controllo.

–         L’utilizzo senza consenso dell’immagine comporta quindi una lesione dell’identità personale, intesa come l’immagine di sé che il soggetto intende proiettare nell’ambito delle relazioni sociali e rientra nei diritti della personalità tutelati dall’articolo 2 della Costituzione.

COS’È IL DIRITTO ALLA RISERVATEZZA E QUANDO VIENE VIOLATO A SEGUITO  DELLA PUBBLICAZIONE DELLE FOTO DI UNA PERSONA SENZA IL SUO CONSENSO ?

Diritto alla riservatezza:

“Il diritto alla riservatezza (di cui la tutela dell’immagine costituisce una particolare espressione), trova fondamento normativo, al di là della sussistenza di altre e più specifiche previsioni, direttamente nell’art. 2 Cost. e consiste nella tutela dalla conoscenza e curiosità pubblica di situazioni e vicende di natura personale e familiare, che soltanto il relativo protagonista può decidere di pubblicizzare ovvero di difendere da ogni ingerenza -sia pure realizzata con mezzi leciti e non implicante danno all’onore o alla reputazione o al decoro- che non trovi giustificazione nell’interesse pubblico alla divulgazione”.

(Tribunale di Milano, Sez. I, Sentenza, 22-11-2017).

Nel caso specifico, posto all’attenzione di Avvocato H24, la pubblicazione foto senza consenso ha determinato una lesione del diritto alla riservatezza, considerato che le immagini inserite nel videoclip diffuso sui social erano state registrate in ambito familiare e che la donna non aveva mai espresso alcun consenso, né verbale né tantomeno scritto, alla divulgazione e/o pubblicazione di immagini che la ritraevano in privato ed in situazioni di svago in un contesto familiare.

LA PUBBLICAZIONE DELLE FOTO SENZA CONSENSO VIOLA ANCHE IL DIRITTO ALLA PRIVACY ?

L’utilizzo senza consenso delle immagini della donna inserite nel videoclip comporta altresì una violazione dei dati personali, ai sensi del Regolamento UE n. 2016/679 e del  Decreto Legislativo 101/2018.

L’articolo 4 n. 1) del Regolamento UE n. 2016/679 definisce “dato personale”: qualsiasi informazione riguardante una persona fisica identificata o identificabile («interessato»). Si considera identificabile la persona fisica che può essere identificata, direttamente o indirettamente, con particolare riferimento a un identificativo come il nome, un numero di identificazione, dati relativi all’ubicazione, un identificativo online o a uno o più elementi caratteristici della sua identità fisica, fisiologica, genetica, psichica, economica, culturale o sociale.” L’immagine di una persona costituisce dato personale, trattandosi di dato immediatamente idoneo a identificare una persona a prescindere dalla sua notorietà e, ai sensi dell’articolo 82 del medesimo Regolamento UEChiunque subisca un danno materiale o immateriale causato da una violazione del presente regolamento ha il diritto di ottenere il risarcimento dal titolare del trattamento o dal responsabile del trattamento”.

Se vuoi approfondire questo tema leggi il nostro articolo sula normativa violazione della privacy e le relative sanzioni in tema di violazione GDPR e trattamento dai personali.

COME SI PUÒ INTERVENIRE IN CASO DI PUBBLICAZIONE DELLE FOTO SENZA IL CONSENSO DELLA PERSONA IVI RITRATTA?

Innanzitutto, bisogna intervenire con la cancellazione delle immagini dai social per evitare l’ulteriore diffusione delle foto pubblicate senza consenso e per evitare l’ulteriore lesione dei diritto della personalità.

In secondo luogo, bisogna agire per il risarcimento del danno patito.

Infatti, le lesioni dei diritti sopra argomentate sono idonee a far sorgere in capo alla persona il diritto al risarcimento dei danni subiti a causa di tali lesioni, danni che si possono ricondurre sia alla sfera del danno patrimoniale, sia a quella dei danni non patrimoniali.

QUAL È IL  DANNO PATRIMONIALE DETERMINATO DALLA DIFFUSIONE DELLE FOTO SENZA CONSENSO?

La violazione dei diritti della persona a causa della pubblicazione delle foto senza consenso legittimano la richiesta di risarcimento del danno patrimoniale ai sensi dell’art. 2043 codice civile. 

Nel caso specifico il danno subito dalla donna può essere quantificato nella misura del prezzo che la stessa avrebbe ottenuto, qualora avesse concesso alla persona che ha inserito il videoclip per fini commerciali il diritto a diffondere a fini commerciali la propria immagine.

A tal proposito  è da sottolineare la circostanza che le immagini della donna erano state inserite in un videoclip diffuso a scopi commerciali per promuovere l’uscita del nuovo singolo del cantante, il quale ha quindi sfruttato abusivamente l’immagine dell’attrice.

Tale sfruttamento abusivo dell’immagine per trarne profitto causa anche un danno da intendersi come mancato guadagno. 

QUAL È, INVECE, IL DANNO NON PATRIMONIALE ?

Nel caso di specie, la lesione dei diritti della personalità subita dalla donna come conseguenza immediata e diretta della diffusione e pubblicazione sui più noti social network che popolano il web e le immediate visualizzazioni e condivisioni del videoclip contenente tali immagini, fa sorgere in capo alla donna il diritto al risarcimento del danno non patrimoniale ex articolo 2059 codice civile, inteso quale danno morale e danno esistenziale.

La donna  non solo ha subito un danno morale, inteso come sofferenza morale, per essere stata pesantemente offesa ed in alcuni casi emarginata dal contesto sociale della comunità in cui vive (parenti, amici, conoscenti) ma da tale emarginazione è derivato anche un danno esistenziale, inteso come peggioramento della qualità della vita.

PERCHÉ RIVOLGERSI AD UN COMPETENTE AVVOCATO PUBBLICAZIONE FOTO SENZA CONSENSO ?

La diffusione delle immagini determina sicuramente un turbamento nella persona ritratta ed allo stesso tempo lede diverse diritti, diritti della personalità e il diritto alla Privacy.

Di fronte alla diffusione delle immagini senza consenso è opportuno rivolgersi ad un esperto Avvocato per pubblicazione foto senza consenso che interverrà sia per la cancellazione delle immagini sia per ottenere un risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali subiti.

Se le tue immagini sono state pubblicate e diffuse senza il tuo consenso puoi rivolgerti ad Avvocato Penalista H24 che si occuperà della tutela dei tuoi diritti anche mediante la redazione di un atto di citazione necessario per il riconoscimento giuridico della responsabilità civile dell’autore della pubblicazione e perché questi venga condannato al risarcimento del danno patrimoniale e non patrimoniale che hai patito.

Puoi chiedere consulenza legale ad Avvocato Penalista che vanta nel suo team un competente avvocato pubblicazione foto consenso che ti potrà fornire la consulenza o assistenza legale di cui hai bisogno.

Capirai che siamo degli esperti del settore !

Inoltre, contattando Avvocato per Violazione Privacy potrai:

1. ottenere un preventivo immediato senza sorprese future. Ogni scelta difensiva sarà preventivamente concordata con Te, non avrai brutte sorprese e non dovrai sostenere costi imprevisti. Sin dal principio saprai quali sono i costi che dovrai sostenere;

2. essere sempre informato della nostra attività professionale svolta nel Tuo esclusivo interesse. Sarai aggiornato passo passo di cosa stiamo facendo e di cosa accadrà. Ti spiegheremo le cose in modo che tu possa capire il difficile linguaggio della legge;

3. il nostro studio si chiama Avvocato Penalista H24 perché siamo sempre operativi 7 giorni su 7 24 ore al giorno. Siamo sempre al tuo fianco e potrai sempre contare su di noi. Tutti i giorni a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Cosa aspetti allora, CHIAMA Avvocato per Violazione Privacy !!!

COSA DICONO DI NOI I NOSTRI ASSISTITI ?

Leggi le nostre recensioni su Google e scopri cosa dicono gli utenti del nostro studio legale e della nostra attività professionale.

Affidati ad Esperto Avvocato per Violazione Privacy

Clicca qui per scoprire il Nostro Team di Avvocati Penalisti

DOVE HA LUOGO L’OPERATO DI AVVOCATO PENALISTA H24 ?

Il nostro operato ha luogo nelle maggiori città Italiane ove vi sono le nostre sedi legali.

Garantiamo la Nostra Attività Legale in Europa ma anche nelle più grandi città del Mondo.

Abbiamo maturato contatti e sedi legali in tutto il mondo tramite il nostro team di avvocati ! 

Scrivici e facci sapere da dove ci contatti, concorderemo un appuntamento alla sede più vicina.

Chatta subito con noi
WhatsApp Facebook Messenger
oppure compila il form qui di seguito:

RICHIEDI UNA CONSULENZA

Nome Completo*
Email*
Telefono
Messaggio