04-07-2022

Contestazione di 60 tentativi di estorsione. Assoluzione per il nostro assistito

Argomenti:

Contestazione di 60 tentativi di estorsione. Assoluzione per il nostro assistito

Nei confronti di un nostro assistito, noto imprenditore operante nel settore del turismo, veniva intrapreso un procedimento penale nel quale gli venivano contestati ben 60 episodi di tentata estorsione ai danni di alcuni suoi clienti. 

L’uomo, particolarmente preoccupato per il procedimento che doveva affrontare e per le conseguenze alle quali sarebbe potuto andare incontro in caso di condanna, anche alla luce dei numerosi episodi di tentata estorsione che gli venivano contestati, si rivolgeva al nostro studio legale volendo l’assistenza di un avvocato per estorsione, con specifica competenza in questa materia.

Quale è stata la strategia difensiva che ci ha permesso di ottenere l’assoluzione del nostro assistito? Te la spiego in questo articolo. Ma prima procediamo con ordine e capiamo quali sono state le accuse che venivano mosse nei confronti del nostro assistito e quali sono state, quindi, le ragioni che hanno portato il Giudice a disporre l’assoluzione.

Linea h24 per le urgenze cell. +39 338 85 15 424.

Il reato contestato al nostro assistito

Il nostro assistito veniva sottoposto a procedimento penale per aver intrapreso delle azioni giudiziarie nei confronti di alcuni suoi ex clienti, avendo lo stesso richiesto ed ottenuto l’emissione da parte del Giudice di Pace di ben 60 decreti ingiuntivi che, sebbene inefficaci, aveva provveduto a notificare ai suoi ex clienti, costringendoli in tal modo ad effettuare dei pagamenti che, a detta del Pubblico Ministero, non sarebbero stati dovuti.

L’accusa prospettata nei confronti del nostro assistito, quindi, era quella del delitto di tentata estorsione, prevista dagli articoli 56 e 629 del codice penale, norma quest’ultima mediante la quale si punisce con la reclusione da 5 a 10 anni e con la multa da 1.000 a 4.000 euro: “Chiunque, mediante violenza o minaccia, costringendo taluno a fare o ad omettere qualche cosa, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno”.

Questo era il capo di imputazione contestato al nostro assistito.

Capo imputazione per estorsione

L’uomo, particolarmente scosso per il procedimento penale intrapreso nei suoi confronti, si rivolgeva al nostro studio legale in quanto cercava un avvocato per estorsione, con specifica competenza in questo tipo di materia, avendo riscontrato la  competenza del nostro studio legale in questo tipo di processi.

In particolare, così come avrai avuto modo di constatare dalla lettura della sentenza, il nostro cliente veniva assistito dall’avvocato Ismaele Brancaccio.

Se vuoi avere maggiori informazioni su tutti i professionisti del nostro studio legale e sapere chi siamo e cosa facciamo, clicca qui, ti spiego nel dettaglio di cosa si occupa il nostro studio legale.

La linea difensiva seguita dal nostro studio legale

Come ti dicevo in precedenza, nei confronti del nostro assistito veniva prospettata l’accusa di tentata estorsione nei confronti dei suoi ex clienti in considerazione del fatto che, a parere del Pubblico Ministero, lo stesso avrebbe costretto gli stessi a pagare le somme richieste attraverso un titolo giudiziario ottenuto in maniera illegale, procurandosi in tal modo un ingiusto profitto con altrui danno.

In realtà, sin dal primo momento, ai professionisti del nostro studio legale che si sono occupati del caso, sembrava assolutamente ingiusta la contestazione del delitto di tentata estorsione dal momento che, così come ti avevo detto in precedenza, è necessaria la presenza di alcuni imprescindibili requisiti per potersi parlare di questo tipo di reato, ovvero:

  1. La coartazione della volontà della vittima attraverso una condotta che deve essere violenta o minacciosa;
  2. La consapevolezza di procurarsi un profitto ingiusto (e quindi non dovuto) con relativo danno da parte della persona offesa. 

Nel caso del nostro assistito il medesimo, mettendoci a disposizione alcuni documenti di fondamentale importanza, era pienamente consapevole che il credito richiesto non fosse affatto ingiusto, trovando lo stesso giustificazione su alcuni contratti che i suoi ex clienti, a detta sua, avevano regolarmente firmato, ritenendo quindi del tutto ingiustificata la contestazione nei suoi confronti di un reato tanto grave quanto la tentata estorsione.

Allo stesso tempo il medesimo, in qualità di legale rappresentante delle Società, neppure poteva avere la reale percezione di tutta l’attività posta in essere dai suoi dipendenti, non riuscendo quindi a spiegarsi le ragioni per le quali gli veniva formulata questa contestazione sulla base di pratiche che neppure aveva curato in prima persona.

Infine, ma chiaramente si trattava di uno degli aspetti principali della vicenda, i professionisti del nostro studio rilevavano che nella condotta contestata al nostro assistito non vi fosse alcuna dimostrazione circa l’esistenza di condotte violente o minacciose e quindi, nello specifico, difettavano completamente i presupposti per la contestazione del delitto di tentata estorsione.

L’udienza e la strategia difensiva del nostro studio legale

Nel corso dell’udienza tenutasi innanzi al tribunale, il nostro studio legale (attraverso la difesa dell’Avv. Ismaele Brancaccio) disponeva una strategia difensiva finalizzata ad ottenere la piena assoluzione del nostro assistito, ritenendo che lo stesso fosse stato accusato di un reato tanto grave in maniera del tutto ingiustificata.

La strategia messa a punto da avvocato per estorsione era quella di dimostrare al Giudice che la condotta contestata al nostro assistito non poteva in alcun modo rientrare nella fattispecie dell’estorsione, difettando tutti i presupposti di legge per la contestazione di quel tipo di reato dimostrando inoltre, nel corso del procedimento, che neppure poteva essere contestato quel reato al nostro assistito dal momento che, ricoprendo il medesimo la qualità di legale rappresentante di una società abbastanza grande e strutturata, non poteva avere in alcun modo la reale consapevolezza di tutto quanto succedeva all’interno della propria azienda, soprattutto in considerazione del fatto che si trattava di pratiche che non aveva gestito lo stesso in prima persona.

Inoltre, grazie alla documentazione fornitaci dal nostro assistito, si cercava di dimostrare la legittimità del credito che lo stesso aveva azionato, così da escludere in radice la sussistenza di qualsiasi tipo di reato.

A parere dei nostri avvocati, tuttavia, come ti dicevo in precedenza, la più grande carenza dell’attività di indagine consisteva proprio nel fatto che avessero contestato al nostro assistito il delitto di tentata estorsione allorquando, invece, non veniva fornita alcuna dimostrazione dell’esistenza di condotte minacciose o violente.

La decisione del Giudice e l’assoluzione del nostro assistito

Dopo un dibattimento particolarmente complesso e grazie all’aiuto di avvocato per estorsione, il nostro assistito ha atteso speranzoso l’esito della decisione del Giudice.

Ebbene, grazie all’incessante lavoro degli avvocati del team di Avvocato Penalista H24 il Giudice ha deciso di assolvere il nostro assistito da tutte e 60 le contestazioni di tentata estorsione non applicando nei suoi confronti alcuna pena.

Infatti, così come rappresentato più volte dalla difesa nel corso procedimento, non vi era alcuna prova che il nostro assistito avesse commesso quei reati né tantomeno che la condotta contestata al medesimo potesse essere considerata un’estorsione, dal momento che non si trattava né di una condotta minacciosa, né tantomeno di una condotta violenta.

La sentenza del Giudice, da questo punto di vista, ci ha dato completamente ragione, dal momento che lo stesso ha fatto proprio il nostro ragionamento ritenendo che la condotta contestata non potesse essere considerata come una condotta estorsiva.

sentenza del giudice estorsione

La decisione assunta dal Giudice, infatti, ha completamente ribaltato la situazione a favore del nostro assistito, il quale dopo diversi anni di battaglie legali è riuscito ad ottenere finalmente giustizia ed a recuperare la serenità che aveva perso dopo essere stato del tutto ingiustamente accusato di un reato grave quale la tentata estorsione.

avvocato per estorsione assoluzione

Con sua grande soddisfazione, grazie all’aiuto di avvocato per estorsione, l’uomo è riuscito a dimostrare la propria innocenza in un processo penale per un reato sicuramente grave, nel quale rischiava una condanna gravissima.

Perché rivolgersi ad un esperto avvocato per estorsione?

Come avrai potuto comprendere, quella dei procedimenti penali in materia di estorsione, è una materia particolarmente complessa, delicata che richiede particolari e specifiche competenze professionali che non tutti gli avvocati posseggono.

È sempre consigliabile, quindi, affidarsi ad un Avvocato competente in estorsione esperto in materia, che conosca bene la materia giuridica trattata di modo che, sin da subito, vi sia la massima garanzia del diritto di difesa, disponendo la strategia difensiva più opportuna al caso specifico.

Abbiamo già affrontato e risolto diversi processi simili, riuscendo ad ottenere ottimi risultati con grande grado di soddisfazione dei nostri assistiti.

Leggi qui sotto altri casi e processi:

Mettiti subito in contatto con uno dei nostri avvocati il quale ti spiegherà il nostro metodo di lavoro che, spesso, ci porta ad avere grandi risultati.

Come svolgiamo il servizio di consulenza online?

Clicca qui per saperlo. Ti descrivo in maniera dettagliata come svolgiamo il nostro servizio di consulenza dedicata online H24.

Cosa dicono di noi i nostri assistiti?

Leggi le nostre recensioni su Google e scopri cosa dicono gli utenti del nostro studio legale e della nostra attività professionale.

Affidati ad un un Avvocato esperto in estorsione.

Clicca qui per scoprire il Nostro Team di Avvocati Penalisti

Quali sono i casi trattati e risolti dal nostro studio legale?

Leggi qui i casi trattati e risolti dal Team dello Studio legale Avvocato Penalista H24. 

Come potrai leggere la nostra massima dedizione, l’impegno professionale profuso porta, il più delle volte, a raggiungere il risultato sperato. 

Vuoi parlare di persona con un nostro avvocato?

Dove ha luogo l’operato di Avvocato Penalista H24? 

Il nostro operato ha luogo nelle maggiori città Italiane ove vi sono le nostre sedi legali. Garantiamo la Nostra Attività Legale in Europa ma anche nelle più grandi città del Mondo.

Abbiamo maturato contatti e sedi legali in tutto il mondo tramite il nostro team di avvocati ! 

Scrivici e facci sapere da dove ci contatti, concorderemo un appuntamento alla sede più vicina.

Chatta subito con noi
WhatsApp Facebook Messenger
oppure compila il form qui di seguito:

    RICHIEDI UNA CONSULENZA

    Dichiaro di aver letto e accettato la Privacy Policy


    0 0 votes
    Punteggio Articolo
    guest
    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments