08-04-2019

Il reato di truffa si configura quando vengono utilizzati artifici e raggiri idonei ad indurre in errore il soggetto passivo; pertanto, ai fini della punibilità per il reato di truffa, è necessario accertare in concreto l’idoneità dei mezzi usati.

Argomenti: # # # #

DELITTO DI TRUFFA: QUANDO SI PUÒ ESSERE ASSOLTI ?

Pensi di essere sottoposto a procedimento penale e ti chiedi in che modo possa esserti utile un avvocato per truffa ?

Vuoi sapere quando si può essere assolti dal delitto di truffa ? Sei indagato o imputato per il reato di truffa e vuoi ricevere assistenza o consulenza legale ?  

Non preoccuparti.

Nel caso tu abbia problemi per il delitto di truffa puoi rivolgerti ad Avvocato Penalista H24 che ti affiancherà un esperto e specializzato Avvocato per truffa e, in generale, un avvocato esperto per tutti i reati contro il patrimonio previsti dal codice penale o dalla legislazione speciale.

In questo Articolo ti spiego come un nostro assistito ha ottenuto l’assoluzione da questo reato !

Prima ti spiego quando si configura il delitto di truffa e poi come abbiamo ottenuto l’assoluzione per un nostro assistito che era stato ingiustamente sottoposto a procedimento penale !

Essere sottoposti ad un processo penale per il delitto di truffa è un qualcosa che genera sempre molta ansia, soprattutto in considerazione del fatto che la legge Italiana prevede pene molto severe per questo reato ed espone anche la persona accusata del reato al possibile risarcimento del danno nei confronti della persona offesa dal reato.

In questo articolo cercherò di spiegarti nella maniera più dettagliata possibile

1) cosa prevede la legge Italia in merito al delitto di truffa,

2) cosa significa quando si dice che la truffa è procedibile a querela della persona offesa,

3) quali sono gli elementi essenziali affinché possa configurarsi questo reato;

4) sulla base di quali elementi si può essere assolti dal delitto di truffa grazie all’aiuto di un esperto avvocato per truffa. 

1 – DELITTO DI TRUFFA: COSA PREVEDE LA LEGGE ITALIANA ?

Innanzitutto devi sapere che il delitto di truffa è disciplinato dall’articolo 640 del codice penale, il quale, al primo comma, espressamente prevede:

ARTICOLO 640 CODICE PENALE

Chiunque, con artifizi o raggiri, inducendo taluno in errore, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da euro 51 a euro 1.032.

Articolo 640 Codice Penale

Per la configurazione del delitto di truffa sono pertanto necessari tre presupposti:

  1. Che la condotta venga posta in essere con “artifizi o raggiri”; deve trattarsi quindi di una condotta attraverso la quale il soggetto che subisce la truffa si crea una falsa rappresentazione della realtà;
  2. La vittima della truffa deve essere indotta in errore;
  3. La persona che pone in essere la truffa deve ottenere un ingiusto profitto con altrui danno.

Proprio su quest’ultimo punto bisogna  tenere sempre in considerazione il fatto che, nel caso in cui si realizzi la condotta di truffa ma non si riesca ad ottenere alcun profitto, con conseguente danno da parte della persona offesa, non potrà parlarsi di truffa bensì solo di tentata truffa, condotta questa punita con una pena ridotta rispetto alla truffa (per il tentativo, ai sensi dell’art. 56 del codice penale si ha una riduzione della pena rispetto a quella prevista per la truffa da un terzo a due terzi.

Il delitto di truffa, a meno che non ricorrano le circostanze previste dai commi 2 e 3 dell’articolo 640 del Codice Penale, è procedibile a querela della persona offesa, circostanza questa in ragione della quale, vista la delicatezza della materia, si consiglia sempre di farsi assistere da un esperto avvocato per truffa.

2 – COSA SIGNIFICA CHE LA TRUFFA È PROCEDIBILE A QUERELA DELLA PERSONA OFFESA?

Innanzitutto devi sapere che la querela è la dichiarazione di volontà attraverso la quale la persona offesa di un reato richiede all’Autorità Giudiziaria di procedere nei confronti di chi ha commesso il reato.

Di solito i reati procedibili a querela della persona offesa sono quelli meno gravi come, ad esempio, il delitto di minaccia, il delitto di appropriazione indebita, il delitto di lesioni personali lievi, il delitto di diffamazione e quello di stalking; si tratta in questo caso di tutti delitti per i quali è prevista la querela della persona offesa, ovvero una dichiarazione attraverso la quale la persona offesa chiede all’Autorità Giudiziaria la punizione dell’autore del delitto, come condizione per procedere alla punizione del reato.

Molto importante da questo punto di vista è il fatto che i termini per proporre querela non sono infiniti, dal momento che la Legge prevede espressamente che, nel caso in cui il delitto sia procedibile a querela della persona offesa, la stessa dovrà essere proposta entro il termine massimo di tre mesi dal momento in cui si è avuto conoscenza del fatto che costituisce reato.

Ti riporto a proposito il testo dell’articolo 124 del Codice Penale il quale prevede espressamente i termini per proporre la querela.

ARTICOLO 124 CODICE PENALE  

“ Salvo che la legge disponga altrimenti, il diritto di querela non può essere esercitato, decorsi tre mesi dal giorno della notizia del fatto che costituisce il reato. “ 

Articolo 124 Codice Penale

In tutti i delitti procedibili a querela della persona offesa la verifica dei termini entro i quali la stessa è stata esercitata è molto importante, ragione questa per la quale si consiglia sempre di farsi assistere da un esperto avvocato per truffa, dal momento che nel caso in cui la querela sia stata formulata oltre il termine di tre mesi previsti dalla legge, non sarà più possibile procedere per il delitto di truffa e pertanto la persona che ha commesso la truffa dovrà necessariamente essere assolta, anche se realmente ha commesso il reato.

3 – QUALI SONO GLI ELEMENTI PREVISTI DALLA LEGGE AFFINCHÉ POSSA CONFIGURARSI LA TRUFFA ?

Come abbiamo anticipato per la configurazione del delitto di truffa è necessaria la presenza di tre fondamentali elementi:

1) la presenza di “artifizi o raggiri”;

2) la presenza di una persona offesa indotta in errore;

3) l’ottenimento da parte dell’autore della truffa di un ingiusto profitto con altrui danno.

Procedendo con ordine, il primo quesito che occorre porsi è:

ARTIFIZI O RAGGIRI COSA SIGNIFICA ?

Si tratta nello specifico di due condotte che, sebbene nel linguaggio comune vengano spesso utilizzate come sinonimi, si differenziano molto nel linguaggio giuridico dal momento che vanno a incidere su aspetti molto differenti tra loro, anche se hanno in comune il fatto che  entrambe le condotte vengano comunemente utilizzate per alterare la percezione della realtà da parte della persona offesa.

In ogni caso con gli artifici si va ad incidere direttamente sulla realtà esterna, facendo apparire come vero un fatto o una circostanza che non trova riscontro nella realtà.

Con i raggiri, invece, non si va ad interferire con la realtà esterna, bensì con la psiche della vittima del reato, la quale viene convinta di fatti o circostanze che non trovano riscontro nella realtà.

Chiaramente, affinché possa configurarsi il delitto di truffa è necessario che gli artifizi o raggiri siano in grado di indurre in errore la persona offesa dal reato.

INDUZIONE IN ERRORE DELLA PERSONA OFFESA 

Come anticipato, per la sussistenza del delitto di truffa non bastano gli artifici o raggiri, essendo necessario che la persona offesa dal reato, attraverso detti artifici o raggiri, sia stata effettivamente  indotta in errore.

In questo caso, quindi, non ci sarà truffa allorquando l’artificio utilizzato dall’autore della truffa sia noto alla vittima del reato, la quale non può quindi dirsi raggirata allorquando è pienamente consapevole dell’artificio utilizzato contro di lui.

Chiaramente il principale elemento da valutare nel delitto di truffa è sempre l’idoneità della condotta a indurre in errore la persona offesa, essendo sempre necessario verificare se la persona offesa dal reato sia stata indotta in errore o fosse consapevole di tutto quanto stava accadendo a suo danno, circostanza questa che sicuramente può emergere in un processo penale grazie all’aiuto di un esperto avvocato per truffa. 

Ultimo elemento che occorre prendere in considerazione è quello relativo l’ottenimento di un ingiusto profitto da parte dell’autore della truffa con conseguente altrui danno.

PROFITTO INGIUSTO ED ALTRUI DANNO

E’ chiaro che, affinché possa configurarsi la truffa, è necessario che il profitto che ottenga l’autore della truffa sia ingiusto e pertanto non dovuto.

Si tratta in questo caso di un elemento molto importante nella valutazione del delitto di truffa dal momento che, nel caso in cui il profitto ottenuto sia legittimo, ma conseguito tuttavia attraverso artifizi o raggiri, non potrà dirsi configurato il delitto di truffa.

In questo caso il danno per la persona offesa deve essere necessariamente di natura patrimoniale ed economica e deve consistere in una lesione concreta (non solo potenziale) del patrimonio della persona offesa dal reato dal momento che, così come abbiamo precedentemente specificato, nel caso in cui non ci sia l’effettiva privazione di un bene economico da parte della persona offesa non si configurerà il delitto di truffa, bensì la meno grave ipotesi della truffa tentata.

E’ molto importante in questo caso valutare sempre tutti gli aspetti sopra riportati attraverso l’aiuto di un esperto avvocato per truffa dal momento che, in assenza di alcuni di questi elementi, non potrà ritenersi configurato il delitto di truffa e pertanto si dovrà essere assolti.

4 – QUANDO SI PUÒ ESSERE ASSOLTI DAL DELITTO DI TRUFFA ? 

Per spiegarti al meglio quali sono i presupposti affinché si possa ottenere una sentenza di assoluzione per il delitto di truffa ti faccio vedere come un nostro assistito, sottoposto a procedimento penale per il delitto di truffa, ha ottenuto una sentenza di assoluzione grazie all’aiuto di un competente avvocato per truffa.

Procediamo per ordine, e vediamo quindi quali erano le contestazioni effettuate nei confronti del nostro assistito, il quale era sottoposto a procedimento penale per il delitto di truffa, previsto dall’articolo 640 del codice penale:

Capo d’imputazione
Capo d’imputazione

In questo caso il nostro assistito era imputato per il delitto di truffa contrattuale, ricoprendo il medesimo un ruolo verticistico all’interno di un’azienda che si occupava di vendite da remoto, trovandosi quindi sottoposto a procedimento penale senza che fosse mai stato verificato dalla Pubblica Accusa il ruolo effettivamente ricoperto dallo stesso nell’ambito del singolo delitto di truffa che gli veniva contestato e pertanto senza verificare se avesse partecipato lo stesso, in prima persona, agli artifizi o raggiri.

Sulla base degli elementi emersi nel corso del procedimento penale, così come potrai vedere, lo stesso è stato assolto, non essendo emerso nel corso del processo penale il ruolo dallo stesso ricoperto nell’ambito delle singole condotte di truffa che gli venivano contestate.

Assoluzione

Al fine di poter meglio comprendere come ha fatto il nostro assistito ad essere assolto ti invito a leggere qui la sentenza completa, in ogni caso ti dico che il principale elemento sul quale si è battuta la difesa faceva riferimento proprio al fatto che non fosse possibile determinare il reale autore della condotta di truffa e che sicuramente questa persona non poteva essere condannata per tale delitto per il solo fatto di aver ricoperto un ruolo importante all’interno dell’azienda.

In buona sostanza, così come confermato dal Giudice in sentenza, la responsabilità penale per il delitto di truffa non può dipendere esclusivamente dal ruolo ricoperto da una persona all’interno della società, dovendosi dimostrare in concreto che sia stata proprio quella a porre in essere gli artifizi e raggiri (o che quantomeno ne abbia avuto consapevolezza allorquando ne ha tratto profitto), ritenendo così il Giudice in sentenza, coerentemente con quanto sopra riportato, che “nessun dato probatorio ricollega con certezza all’odierno imputato le condotte artificiose di cui trattasi”.

Si tratta di un elemento, quello valutato dal Giudice in sentenza, molto importante dal momento che va a prendere in considerazione proprio il fatto che non si possa presumere la responsabilità penale di una persona sulla base di soli indizi, soprattutto allorquando siano possibili eventuali ricostruzioni alternative dei fatti, altrettanto valide.

Decisione finale del Giudice

Come abbiamo detto in precedenza, per poter contestare il delitto di truffa è necessario che una persona, attraverso gli artifizi e raggiri, induca in errore un’altra persona, procurandosi così un ingiusto profitto con altrui danno.

In ogni caso, allorquando nel corso di un processo penale non sia possibile dimostrare, così come richiede la Legge, “al di là di ogni ragionevole dubbio” la responsabilità della persona che ha posto in essere gli artifizi e raggiri, questa persona dovrà necessariamente essere assolta.

Leggi qui la sentenza di assoluzione !

Come avrai ben compreso, ogni qualvolta non sia possibile dimostrare:

1) che sia stata proprio quella specifica persona a porre in essere gli artifizi o raggiri;

2) che la persona offesa dal reato sia stata indotta in errore attraverso gli artifici o raggiri;

3) che il profitto che ha ottenuto il presunto autore della truffa sia  ingiusto o anche;

4) che comunque la persona offesa abbia subito un danno dalla truffa, non  potrà ritenersi sussistente il delitto di truffa e pertanto si potrà essere assolti !!!

PERCHÉ RIVOLGERSI AD UN ESPERTO AVVOCATO PER TRUFFA ?

Come avrai potuto comprendere, quella trattata, è una materia particolarmente complessa, delicata e richiede particolari e specifiche competenze professionali che non tutti gli avvocati posseggono.

Nel caso in cui si sia sottoposti a processo penale per il delitto di truffa è sempre consigliabile, dunque, affidarsi ad uno competente Avvocato per truffa specializzato in materia, che conosca bene la materia giuridica trattata di modo che, sin da subito, vi sia la massima garanzia del diritto di difesa, disponendo la strategia difensiva più opportuna al caso specifico.

Leggi altri nostri articoli su questo tema:

1. Avvocato per informatica;

2. Avvocato per frode in commercio.

Capirai che siamo degli esperti del settore !

Inoltre, contattando Avvocato per truffa potrai:

1. ottenere un preventivo immediato senza sorprese future. Ogni scelta difensiva sarà preventivamente concordata con Te, non avrai brutte sorprese e non dovrai sostenere costi imprevisti. Sin dal principio saprai quali sono i costi che dovrai sostenere;

2. essere sempre informato della nostra attività professionale svolta nel Tuo esclusivo interesse. Sarai aggiornato passo passo di cosa stiamo facendo e di cosa accadrà. Ti spiegheremo le cose in modo che tu possa capire il difficile linguaggio della legge;

3. il nostro studio si chiama Avvocato Penalista H24 perché siamo sempre operativi 7 giorni su 7 24 ore al giorno. Siamo sempre al tuo fianco e potrai sempre contare su di noi. Tutti i giorni a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Cosa aspetti allora, CHIAMA Avvocato per truffa !!!

COSA DICONO DI NOI I NOSTRI ASSISTITI ?

Leggi le nostre recensioni su Google e scopri cosa dicono gli utenti del nostro studio legale e della nostra attività professionale.

Affidati ad Esperto Avvocato per truffa

Clicca qui per scoprire il Nostro Team di Avvocati Penalisti

QUALI SONO I CASI TRATTATI E RISOLTI DA AVVOCATO PENALISTA H24 ?

Leggi qui i casi trattati e risolti dal Team dello Studio legale Avvocato Penalista H24. 

Come potrai leggere la nostra massima dedizione, l’impegno professionale profuso porta, il più delle volte, a raggiungere il risultato sperato.

Se anche tu vuoi risolvere il tuo problema così come altre persona che si sono rivolte al nostro studio legale, non esitare a contattarci !

DOVE HA LUOGO L’OPERATO DI AVVOCATO PENALISTA H24 ?

Il nostro operato ha luogo nelle maggiori città Italiane ove vi sono le nostre sedi legali.

Garantiamo la Nostra Attività Legale in Europa ma anche nelle più grandi città del Mondo.

Abbiamo maturato contatti e sedi legali in tutto il mondo tramite il nostro team di avvocati ! 

Scrivici e facci sapere da dove ci contatti, concorderemo un appuntamento alla sede più vicina.