11-04-2022

Diffamazione su Facebook: cosa fare e come chiedere la rimozione del contenuto che lede la tua reputazione

Argomenti:

Diffamazione su Facebook: cosa fare e come chiedere la rimozione del contenuto che lede la tua reputazione

In questo articolo voglio spiegarti cosa fare nel caso tu abbia subito una diffamazione su Facebook e – soprattutto – come far rimuovere il contenuto indesiderato che lede la tua reputazione on line. 

Voglio dunque indicarti tutte le possibili strade, passo dopo passo, affinché tu possa ottenere la migliore tutela possibile della tua reputazione on line.

I passi da seguire sono semplici, se leggerai questo articolo sino alla fine, sono sicuro che otterrai delle informazioni utili per risolvere il tuo problema ed evitare che la tua reputazione possa crollare a causa di qualche malintenzionato o qualche tuo competitor che non fa altro che screditarti senza alcuna ragione ed in modo totalmente falso. 

Linea h24 per le urgenze cell. +39 338 85 15 424.

Partiamo con ordine e leggi attentamente: se ci sono dubbi o perplessità, puoi sempre contattarci per avere una consulenza legale personalizzata oppure commentare questo articolo in fondo alla pagina. 

Quando c’è diffamazione su Facebook

Prima di parlare di come far rimuovere un contenuto diffamatorio da Facebook in caso di diffamazione on line, è bene che tu sappia cosa si intenda per diffamazione e quando effettivamente sussista il reato di diffamazione.

Secondo quanto previsto dall’art. 595 del codice penale, infatti, sussiste il reato di diffamazione quando:

Chiunque, fuori dei casi indicati nell’articolo precedente, comunicando con più persone, offende l’altrui reputazione, è punito con la reclusione fino a un anno o con la multa fino a milletrentadue euro.

Se l’offesa consiste nell’attribuzione di un fatto determinato, la pena è della reclusione fino a due anni, ovvero della multa fino a duemilasessantacinque euro.

Quindi, il reato di diffamazione, tutela proprio la reputazione della persona e punisce chi la offende in maniera ingiusta e denigratoria.

Ovviamente, come detto, il reato di diffamazione on line può verificarsi quando l’offesa alla reputazione sia fatta attraverso internet e, quindi, anche attraverso ad esempio un contenuto su di una pagina Facebook.

Se vuoi approfondire il discorso relativo a quando sussiste il reato di diffamazione on line, ti invito a leggere il nostro articolo che tratta la tematica in maniera molto più approfondita.

Ecco il link di approfondimento:

Solo dopo che avrai ben capito quando sussiste il reato di diffamazione, sarà possibile andare avanti con la lettura di questo articolo e quindi capire come fare per rimuovere un contenuto da Facebook nel caso in cui tu sia vittima di diffamazione on line.

Con riferimento alla diffamazione su Facebook abbiamo scritto un articolo dedicato: leggilo per comprendere quando si verifica la lesione della propria reputazione sulla piattaforma di Cupertino. 

Fate attenzione, però, al fatto che non tutti gli attacchi personali siano annoverabili nel concetto di diffamazione e dunque puniti dall’art. 595 cod. pen..: nel nostro ordinamento giuridico, infatti, esiste il diritto di critica, previsto dall’art. 51 del codice penale nonché dall’art. 10 della CEDU, il quale riconosce ad ogni persona la possibilità di manifestare il proprio pensiero e la propria opinione sempre che non si vada oltre i limiti della verità, della pertinenza, della continenza e della rilevanza. 

Sarebbe inutile, infatti, intraprendere qualsiasi tipo di azione legale se il contenuto condiviso sulla piattaforma non sia di carattere diffamatorio ma semplicemente rappresenti una legittima espressione del diritto di critica.

Prima cosa è dunque stabilire se trattasi effettivamente di diffamazione on line e, solo in caso positivo, appare opportuno intraprendere tutte le azioni legali che di seguito saranno dettagliatamente specificate.  

Cosa fare in caso di diffamazione on line

Dunque, una volta appreso che la persona in questione abbia pubblicato on line dei contenuti diffamatori, è importante scrivere e depositare una denuncia querela nei confronti della persona che ti ha diffamato.

Questo passaggio appare necessario (anche se non obbligatorio) per ottenere la rimozione del contenuto diffamatorio in quanto – attraverso il deposito della denuncia querela – la richiesta di rimozione del contenuto fatta nei confronti di Meta (la società che gestisce Facebook) apparirà ancor più forte e vigorosa.

Se ti stai chiedendo come fare per scrivere una denuncia querela in modo corretto, ti invito a cliccare il link sotto e leggere il nostro articolo dedicato: ti spiego passo dopo passo come scrivere per bene una denuncia querela.

Ecco il link:

Il deposito della denuncia querela, infatti, è importante perché va – come vedremo – opportunamente segnalato a Facebook affinché lui possa effettivamente rimuovere il contenuto quanto prima ed evitare che la tua reputazione crolli in quanto, potenzialmente, il contenuto diffamatorio da far rimuovere, potrebbe raggiungere diverse migliaia se non milioni di visualizzazioni.

Appare opportuno segnalare che, secondo quanto previsto dalla Suprema Corte di cassazione, la diffamazione su Facebook integra non una diffamazione semplice di competenza del giudice di pace ma un’ipotesi di diffamazione aggravata ai sensi dell’art. 595, comma terzo, cod. pen., sotto il profilo dell’offesa arrecata “con qualsiasi altro mezzo di pubblicità” diverso dalla stampa, poiché la condotta in tal modo realizzata è potenzialmente capace di raggiungere un numero indeterminato, o comunque quantitativamente apprezzabile, di persone, anche se non possa dirsi posta in essere “col mezzo della stampa”, non essendo i social network ed i blog su Google destinati ad un’attività di informazione professionale diretta al pubblico (Sez. 5, n. 4873 del 14/11/2016, dep. 2017, Manduca, Rv. 269090 – 01).

Qual è la procedura per far cancellare un contenuto diffamatorio da Facebook?   

Finalmente possiamo trattare la parte relativa a come procedere alla rimozione del contenuto diffamatorio su Facebook.

Devi sapere che Meta-Facebook metta a disposizione, sulla propria piattaforma, un apposito modulo per la segnalazione di un contenuto diffamatorio.

Cliccando il link sopra, infatti, ti apparirà la seguente schermata che dovrai compilare secondo le indicazioni che nel paragrafo successivo ti fornisco.

Come compilare il modulo per la segnalazione di diffamazione su facebook

Innanzitutto dovrai selezionare il paese di riferimento: questa preliminare attività è importante poiché -per la valutazione di sussistenza o meno della diffamazione- deve farsi riferimento alla giurisdizione di quel determinato paese.

In Italia valgono tutti i riferimenti normativi che sopra ti ho menzionato.

Una volta inserito il paese di riferimento, dunque, dovrai indicare a nome di chi stai effettuando una segnalazione: ovvero se in prima persona, come rappresentante di una società o comunque per conto di qualcun’altro.

Dovrai inserire il nome e cognome della persona che effettua la segnalazione ed indicare l’indirizzo postale di riferimento oltre che l’indirizzo email.

Dopodiché bisogna inserire l’indirizzo URL di riferimento del video che si vuol segnalare per intervenuta diffamazione. Scopri qui come trovare un URL se non sei capace a farlo.

All’interno dell’apposito spazio dedicato dovrai spiegare:

  • dove appare il contenuto diffamatorio;
  • le affermazioni specifiche che ritieni diffamatorie;
  • perché credi che siano diffamatorie.

Come suggerisce Facebook, appare opportuno fornire ulteriori prove che si posseggono a dimostrazione del fatto che le affermazioni siano diffamatorie e dunque inserire il oppure i files in proprio possesso.

Proprio per questa ragione, come prima ti suggerivo, appare opportuno scrivere e depositare una denuncia querela presso l’Autorità Giudiziaria competente in quanto essa va inviata a Facebook attraverso il modulo per la segnalazione: è evidente come un atto giudiziario dia maggiore forza e vigore alla propria richiesta di rimozione del contenuto diffamatorio su Facebook.

Bisogna poi firmare una dichiarazione nella quale affermi

che ritieni in buona fede che il contenuto che stai segnalando sia illegale come descritto sopra; che le informazioni contenute in questa segnalazione sono accurate; e, nella misura in cui agisci per conto di un cliente, che sei il legale rappresentante autorizzato dal cliente a inviare questa segnalazione. 

Infine devi firmare elettronicamente il documento scrivendo il tuo nome e cognome all’interno dell’apposito riquadro e dunque cliccare il pulsante ‘INVIA’.

A quel punto la segnalazione del contenuto diffamatorio sarà correttamente inoltrata e dovrà attendersi la risposta di Facebook il quale, in base a cosa viene scritto nonché le prove fornite, potrà decidere se rimuovere oppure no il contenuto dalla piattaforma. 

Ti segnalo qui sotto come va compilata la richiesta da fare mediante il form che trovi direttamente sulla piattaforma di Facebook.

Intraprendere azione legale nei confronti Facebook

Se la segnalazione sopra indicata non ha portato i risultati sperati, non ti resta che intraprendere una vera e propria azione legale nei confronti di Meta (l’azienda proprietaria di Facebook) per ottenere la rimozione del contenuto diffamatorio.

In sostanza, quello che bisogna fare, è inviare in prima battuta una lettera (in gergo tecnico-legale chiamata ‘messa in mora’) al dipartimento legale di Meta-Facebook all’interno della quale bisogna indicare i seguenti punti:

  1. indicare il contenuto diffamatorio inserendo il link del contenuto affinché lo stesso possa essere immediatamente individuato;
  2. indicare l’autore del contenuto (se conosciuto citare le sue generalità e tutto quanto valga per identificarlo);
  3. indicare in maniera dettagliata e completa le ragioni per le quali si richiede la rimozione del contenuto;
  4. indicare quali sono i punti del contenuto in cui esso dovrebbe ritenersi diffamatorio;
  5. se si dispone di una denuncia querela per diffamazione precedentemente depositata alle forze dell’ordine, è sicuramente opportuno allegarla al fine di dare conto del fatto che anche le forze dell’ordine sono state informate dell’esistenza della commissione del reato di diffamazione on line. 

Proprio per la ragione da ultimo indicata, appare necessario (anche se non obbligatorio come già detto) procedere con la redazione ed il deposito della denuncia querela per diffamazione on line.

La segnalazione all’ufficio legale di Meta-Facebook può essere inviata attraverso una raccomandata A/R al seguente indirizzo:

  • Piazza Missori, 2 – Milano 20122.

Si tratta della sede legale di Meta-Facebook in Italia.

Quella inviata tramite raccomandata A/R è una vera e propria comunicazione legale e quindi la società è tenuta a rispondere; diversamente, nel caso non lo facesse, in seconda battuta, si può intraprendere una causa contro di essa per chiedere al Giudice l’oscuramento del contenuto diffamatorio.

Se il contenuto è diffamatorio e dunque contrario alla legge, l’Autorità Giudiziaria con opportuna decisione obbligherà l’azienda americana a rimuovere il contenuto.

Infatti, la diffamazione su Facebook è un reato aggravato la cui competenza a decidere sul comportamento delittuoso spetta al Giudice monocratico. Facebook, pertanto, dovrà sottostare a quanto previsto dalla giurisdizione italiana. 

Chi può richiedere la rimozione del contenuto per diffamazione?

La rimozione del contenuto diffamatorio può essere richiesta sia dal diretto interessato che ritiene di aver subito una diffamazione sia dal suo legale a tal proposito incaricato.

La segnalazione e la richiesta di rimozione possono essere effettuate direttamente dalla persona mentre per la lettera all’ufficio legale di Meta-Facebook è più indicato farsi assistere da un professionista competente in quanto si tratta di un vero e proprio atto avente carattere legale e dunque meglio se scritto da chi ha le competenze per farlo.

Stessa discorso dicasi per la denuncia querela per diffamazione: è sempre meglio farsi consigliare da un professionista che possa dirti cosa scrivere nel dettaglio per raggiungere gli obiettivi prefissati che sono nella sostanza: 

1) la immediata rimozione del contenuto;

2) la richiesta di risarcimento danni per la lesione della tua reputazione a seguito del contenuto incriminato.

Ci sono casi in cui persone (creators, imprenditori, professionisti) non possono permettersi di vedere distrutta la propria reputazione on line quindi essa va tutelata nel miglior modo possibile e nulla deve essere lasciato al caso. 

Per questo bisogna affidarsi a professionisti competenti in materia che tutti i giorni trattano tematiche del genere.

Come possiamo aiutarti e perché scegliere il nostro studio legale?

Abbiamo già affrontato diversi casi di diffamazione on line e possiamo aiutarti. Come?

Facendo per te il reclamo oppure intraprendendo un’azione legale per la rimozione del contenuto diffamatorio su Facebook. 

Puoi contattarci attraverso i canali di comunicazione che trovi alla fine di questo articolo.

Abbiamo già maturato una certa esperienza in materia di diffamazione on line e se vuoi avere maggiori dettagli sulla tematica, ti invito a leggere tutti gli articoli che ti linko qui sotto.

Ecco quali sono:

La legge – come visto – mette a disposizione diversi strumenti giuridici per la tutela della reputazione on line ma occorre azionare quelli giusti e farlo nel modo corretto.

Capirai, leggendo i contenuti pubblicati sul nostro blog, che siamo avvocati specializzati in tema di diffamazione on line e se vuoi parlare con un nostro professionista non esitare a contattarci per una consulenza personalizzata.

Cosa dicono di noi i nostri assistiti?

Leggi le nostre recensioni su Google e scopri cosa dicono gli utenti del nostro studio legale e della nostra attività professionale.

Affidati ad un Avvocato esperto in diffamazione su Facebook.

Diffamazione Online: Facebook, Instagram, Blog, Internet. Cosa fare in questi casi?

Clicca qui per scoprire il Nostro Team di Avvocati Penalisti

Come svolgiamo il servizio di consulenza online?

Clicca qui per saperlo. Ti descrivo in maniera dettagliata come svolgiamo il servizio di consulenza online H24.

Quali sono i casi trattati e risolti dal nostro studio legale?

Leggi qui i casi trattati e risolti dal Team dello Studio legale Avvocato Penalista H24. 

Come potrai leggere la nostra massima dedizione, l’impegno professionale profuso porta, il più delle volte, a raggiungere il risultato sperato. 

Vuoi parlare di persona con un nostro avvocato?

Dove ha luogo l’operato di Avvocato Penalista H24? 

Il nostro operato ha luogo nelle maggiori città Italiane ove vi sono le nostre sedi legali. Garantiamo la Nostra Attività Legale in Europa ma anche nelle più grandi città del Mondo. Clicca qui per verificare dove si trovano le nostre sedi.

Abbiamo maturato contatti e sedi legali in tutto il mondo tramite il nostro team di avvocati! 

Scrivici e facci sapere da dove ci contatti, concorderemo un appuntamento on line o nella nostra sede più vicina.

Chatta subito con noi
WhatsApp Facebook Messenger
oppure compila il form qui di seguito:

    RICHIEDI UNA CONSULENZA

    Dichiaro di aver letto e accettato la Privacy Policy


    0 0 votes
    Punteggio Articolo
    guest
    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments